Tre gol spettacoli al Bate Borisov. Sinistro, punizione a giro, destro. Ha tutto questo ragazzo, che il Porto ha strappato la concorrenza. Eppure Brahimi ha un filo diretto con l’Italia. Sì, perché è stato scoperto da Gino Pozzo, che lo ha acquistato per il Granada dal Rennes per soli 2 milioni di euro. Tutto vero. Poteva arrivare all’Udinese, ma la richiesta di un milione di euro per l’ingaggio è stata considerata fuori dai parametri bianconeri. Così, ecco la cessione. Il Porto non ci pensa su due volte, seguiva da tempo Brahimi. Sette milioni di euro e via, avventura in Primeira Liga. Ieri la prima tripletta in Champions, ha guidato benissimo il centrocampo del Porto. Ora vuole continuare a stupire. Per l’Italia, almeno per il momento, non c’è spazio.

Sezione: Notizie / Data: Gio 18 settembre 2014 alle 14:00 / Fonte: giaucadimarzio
Autore: Ivan Cagnucci
vedi letture
Print