Prima panchina in Serie A per il mister Andrea Sottil, per il quale “esordire a San Siro è molto emozionante. Ci venivo da calciatore e mi è sempre piaciuto giocare qui. Ora da allenatore le emozioni sono diverse, ma resto lucido”. Non sarà del match Destiny Udogie, “assente perché alle prese con un affaticamento – spiega l’allenatore – Abbiamo preferito non rischiarlo contro la Feralpisalò, così come oggi”. Il laterale è al centro di numerosi discorsi di mercato, ma Sottil spegne sul nascere le domande: “Al mercato pensano la proprietà e il direttore, io alleno i giocatori, che sono concentrati ad affrontare questo Milan”.
Rossoneri allenati da Stefano Pioli, che il mister bianconero conosce molto bene. “Io e Stefano abbiamo giocato insieme a Firenze, è una bravissima persona che ho salutato con grande piacere. Loro hanno tutto il diritto di fare dichiarazioni perentorie e impostare la partita per vincere, così come noi vogliamo fare la nostra gara”, assicura Sottil. “Non vogliamo essere spettatori passivi, ma protagonisti. Le partite vanno giocate, tutte. Siamo consapevoli della difficoltà del match, ma abbiamo lavorato duro e ho visto i ragazzi motivati. Sono sicuro che ce la giocheremo fino in fondo”, conclude.

Sezione: Notizie / Data: Sab 13 agosto 2022 alle 17:54 / Fonte: Udinese.it
Autore: Jessy Specogna
vedi letture
Print