Rolando Mandragora ha parlato ai microfoni del "Gazzettino". Ecco alcune delle sue dichiarazioni:

"Lavoro sodo per recuperare completamente il terreno perduto, ovvero riacquistare la brillantezza, ma la voglia di migliorarmi costantemente non mi manca di certo. Nel ritorno conto di ripetere le prestazioni di un anno fa e, chissà, anche di fare meglio, perché credo sia un dovere".

"Credo che la decisione di annullare il ritiro sia stata presa dopo che il presidente e i dirigenti hanno visto come stavamo lavorando. È innegabile però che a questo punto siamo in debito, e l'occasione per ripagare la fiducia che ci è stata dimostrata dal club l'avremo già a Genova, contro la Samp. Non possiamo sbagliare. Sarà dura, come tutte le gare, ma abbiamo tutte le chance almeno per non perdere. Ci rendiamo conto che nelle ultime partite il bottino da noi conquistato è stato assai magro. Abbiamo commesso errori e sta a noi invertire la rotta. Abbiamo affrontato alla Dacia Arena le tre neopromosse, perdendo due gare e pareggiando con il Crotone. Dovevamo approfittarne, ora la nostra classifica sarebbe migliore".

Sezione: Notizie / Data: Ven 15 gennaio 2021 alle 12:00
Autore: Jessy Specogna
Vedi letture
Print