Cristo Gonzalez, un talento "galàctico" per l'attacco bianconero

16.07.2019 10:20 di Jessy Specogna   Vedi letture
Cristo Gonzalez, un talento "galàctico" per l'attacco bianconero

Arriva dal Real Madrid il quarto colpo di mercato in casa Udinese. Si tratta dell'attaccante classe '97 Cristo Gonzalez, giovane del quale in Spagna si dice un gran bene. E si sa, qualcosa in Spagna di giovani sicuramente ne capiscono. Un rinforzo "galactico", dunque, per l'attacco di Igor Tudor.

Cristo Ramon Gonzalez Perez nasce a Tenerife il 24 ottobre del 1997. Nel 2011, il piccolo Cristo, all'epoca appena quattordicenne, sostiene un provino con il Tenerife, che entusiasta di questo giovane ragazzo decide di tesserarlo. Qui fa tutta la trafila delle giovanili arrivando fino alla promozione nella formazione B della squadra isolana. Con la maglia del Tenerife segna a raffica, entrando tra l'altro nella storia del club come il giocatore più giovane ad aver mai segnato in una categoria professionistica. Attaccante rapido e capace di segnare in tutti i modi possibili, il suo nome inizia a circolare rapidamente in Spagna e a fare gola a diversi top club, tra i quali Barcellona e Real Madrid. A spuntarla alla fine sono le merengues, che lo mandano a giocare nella seconda formazione, il Castilla. Nella sua prima stagione con la seconda squadra del Real, Cristo segna 11 gol in 35 partite, guadagnandosi le attenzioni del tecnico della prima squadra, Zinedine Zidane. Il francese lo chiama più volte ad allenarsi con Sergio Ramos e compagni, non dandogli però mai l'occasione del debutto. Cosa che però sarà solamente rimandata all'anno successivo. Nell'ultima stagione, Cristo Gonzalez segna 21 gol in 37 partite con il Castilla, ma soprattutto guadagna l'opportunità dell'esordio con il Real Madrid durante la gestione Solari. Un esordio da ricordare per lui in una partita di Copa del Rey, bagnato anche dal gol. Cristo chiude la stagione raccogliendo ben quattro gettoni con la Prima squadra del Real Madrid, riuscendo anche ad esordire in Liga in un match contro il Betis Siviglia. L'Udinese, che da tempo seguiva il giocatore, si fa sotto e lo acquista, con il Real che però dimostra di credere in lui tenendosi un diritto di recompra. 

Un diamante che Igor Tudor sarà chiamato a sgrezzare, un giovane di sicuro talento che ha scelto l'Udinese per esplodere definitivamente nel calcio dei grandi dopo aver segnato valanghe di gol nelle ultime stagioni in Spagna tra Tenerife e Castilla.