Gotti, conferenza: "Lasagna è importante per noi, Nestorovski ha la fame di un giovanissimo. A Bologna dobbiamo continuare la crescita"

21.02.2020 15:30 di Davide Marchiol   Vedi letture
Gotti, conferenza: "Lasagna è importante per noi, Nestorovski ha la fame di un giovanissimo. A Bologna dobbiamo continuare la crescita"

Queste le parole in conferenza stampa di mister Luca Gotti.

Qual è la situazione dopo il pareggio con il Verona? "La conoscete, la situazione è di partite che acquisiscono via via importanza in relazione anche di quella che è una classifica anche più accorciata. Troviamo un Bologna che è in salute, che ha fatto risultati importanti nel nuovo anno tranne che contro il Genoa. Ha defezioni importanti, ma stanno bene e proprio dal gennaio dell'anno scorso hanno iniziato a ottenere dei risultati importanti e stanno lavorando per ottenere risultati ancora più importanti rispetto al passato"

Lasagna arma a gara in corso? "Lasagna ha un'ottima capacità di entrare in partita e ce lo ha dimostrato in passato. Sono però soddisfatto anche del suo lavoro in partita, non ho fatto il terzo cambio contro l'Hellas perchè vedevo le due punte ancora inseguire l'avversario con forza, con energia, quindi non ritenevo opportuno cambiare qualcosa. Rispetto alla formazione di domani ho ancora due dubbi, non dirò quali sono i due elementi in dubbio perchè ci devo ancora parlare, ho ancora un giorno di riflessioni. Il fatto che i due attaccanti lavorino bene non esclude che gli altri attaccanti possano fare questo tipo di percorso, ma devono ancora sentirsi dei titolari aggiunti"

Chiederà ad Ekong di fare attenzione vista la diffida e l'assenza di De Maio ed Ekong? "Questi tipi di discorsi di solito sono più penalizzanti che premianti. Sicuramente Ekong dovrà fare un po' di attenzione, Samir è appena rientrato, Larsen può fare il terzo lì dietro, lo ha già fatto in passato. Alternative nel caso in cui dovesse scattare la squalifica ci sono"

Manca veramente solo la concretizzazione a questa squadra? "Il percorso che stiamo facendo è importante, sicuramente bisogna concretizzare, quello che posso fare io è continuare a far lavorare questi ragazzi"

Sente l'affetto dei tifosi? "I risultati fanno cambiare idee rapidamente sulle persone. Spesso si tende a premiare il vincitore, lo portiamo sul carro trionfale e gli altri sono perdenti. So bene che bastano tre sconfitte per trasformarmi in un cretino, detto questo, sento la grande vicinanza dei tifosi e non posso che ringraziare"

Nestorovski potrebbe avere una chance? "Nestorovski sta lavorando tantissimo, voi non potete vedere certe cose, ma sta veramente lavorando tutti i giorni come un ragazzino di sedici anni che vuole dimostrare quanto possa diventare importante"

Cosa sta dicendo ai ragazzi durante gli allenamenti? "Dobbiamo continuare ad avere la forza di creare i presupposti, se avete capito che queste idee comuni che abbiamo ci stanno portando a una crescita importante, continuiamo, continuiamo così, i ragazzi sanno, vedono il lavoro che fanno e i miglioramenti che ci sono stati"

Per Gotti a Bologna si tratta di un ritorno: "Ho passato tre anni a Bologna, ho creato relazioni importanti, ma questo non deve portare a modifiche nel mio atteggiamento"

Come sta De Maio? "Approfondiremo i controlli lunedì sulle sue condizioni per capire come recuperarlo"