"Non è stato possibile trattenere le lacrime. La mia generazione è nata con il mito delle sue vittorie". Parola di Rodrigo De Paul, anche lui fortemente turbato dalla notizia della scomparsa di Maradona. Che ebbe modo di conoscere in un'occasione: "Sì, una volta ho mangiato con lui perché avevamo un amico in comune - ha detto al Corriere dello Sport -. Gli ho regalato una mia maglia del Racing. Potete immaginare come ero emozionato. Maradona per gli argentini è la storia: è stato lui che ha fatto conoscere la nostra nazione nel mondo e il Paese gli deve tanto".

L'obiettivo, ora, è onorare Diego: "Quando da bambino sognavo di diventare un calciatore, avevo l'obiettivo di emularlo. Lui è stato la dimostrazione che con la voglia e il carattere puoi fare tutto. Per onorare il 10 che portava Diego dovrò dare sempre il massimo". Rodrigo non ha dubbi sul fatto che Maradona resterà in eterno un simbolo della sua Argentina:

Sezione: Notizie / Data: Sab 28 novembre 2020 alle 10:28
Autore: Jessy Specogna
Vedi letture
Print