San Severo-Apu OWW 80-83, LE PAGELLE: sofferta e con il brivido finale ma è pur sempre vittoria

08.12.2019 20:14 di Francesco Paissan   Vedi letture
San Severo-Apu OWW 80-83, LE PAGELLE: sofferta e con il brivido finale ma è pur sempre vittoria

Non è stata certo una Apu brillantissima quella che è scesa in campo al "Falcone e Borsellino" di San Severo, eppure i minuti finali premiano la banda di Ramagli che ha certamente avuto il merito di rimanere concentrata nel momento decisivo, stringendo le file in difesa e trovando canestri pesanti in attacco, fase nella quale i bianconeri hanno dimostrato di avere ancora ampi margini di miglioramento. Ciononostante ci si prende questa vittoria che, seppur non ripaghi delle più recenti delusioni, restituisce il sorriso a un ambiente che ne aveva certamente bisogno. Ecco le pagelle di San Severo-Udine:

Fabi 7,5: preciso da tre (5/9 a fine gara) e più a suo agio rispetto alle sue ultime uscite. Soprattutto, dopo il taglio di Cortese con questa prova si conferma come uno dei leader di questa squadra.

Gazzotti 6,5: già in campo per i minuti finali, quelli decisivi e con che impatto! Tante giocate importanti e tre liberi conquistati in un momento molto delicato. Una prima impressione più che positiva.

Beverly 5: non prende le misure a Kennedy e chiude la sua prova anche con il brivido dei quattro falli a suo carico. Ha un grosso merito, quello di prendere il rimbalzo che chiude la pratica.

Nobile 6,5: sicuramente non una prova priva di imperfezioni ma è caparbio nel rimediare a ogni errore con una giocata positiva. Si prende lui l'incarico dell'ultima difesa su Demps.

Cromer 8: monumentale, non tanto per produzione quanto perché, con l'assenza di Amato e l'infortunio di Penna, è costretto agli straordinari come playmaker, il tutto senza mai far scendere la qualità del suo gioco.

Zilli 5,5: giornata difficile per i lunghi questa. Per lui pure e, purtroppo, quando il friulano non è a suo agio si vede. (Jerkovic s.v.).

Antonutti 7: prima da capitano con grande personalità e una produzione soddisfacente, con 18 punti e giocate importanti in attacco.

Penna s.v.: pochi minuti, poi un colpo alla testa che lo costringe ad abbandonare il campo definitivamente.

All. Ramagli 6: una gara punto a punto in cui a Udine è sembrata mancare spesso la zampata decisiva per allungare nel punteggio, rimanendo esposta ai pericoli rappresentati da San Severo. Il finale premia e restituisce all'Apu la vittoria ma il lavoro non è certo concluso.