E' finale! L'Apu conquista il biglietto per giocarsi la Coppa Italia contro Napoli al termine di una gara decisamente meno sofferta del previsto contro Scafati. Il risultato finale di 72-51 è testimone di quello che è stato un successo netto, meritato grazie a una prova solidissima su entrambi i lati del campo. Delude Scafati, la brutta copia della squadra che altre volte abbiamo notato. Ecco le pagelle della gara di questa sera:

Antonutti 6: meno "richiesto" del solito ma comunque d'impatto quando è in campo.

Giuri 6,5: punti e sostanza, non serve altro oggi.

Foulland 7,5: sembra una gara più difficile delle altre per lui perché il reparto lunghi di Scafati è decisamente temibile. Nana invece gioca di spada e di fioretto, con mani dolcissime e grandi spunti fisici. Devastante.

Pellegrino 6,5: pure mezzo voto in fiducia perché il suo impatto, che oggi c'è stato ed è stato evidente, era ben necessario. Poi uno lo vede, così leggero di testa quando trova il gioco a lui più congeniale...

Italiano 6,5: l'Apu vince questa gara con lui in campo e le due cose sono più che collegate. Ha mani ovunque e anche al tiro è continuo.

Nobile 5,5: serata stonata, invece, per il friulano che non brilla quanto gli altri. Il tono agonistico della gara, d'altronde, dopo due quarti è calato vistosamente.

Johnson 6: non servono straordinari, giusto un paio di triple che tagliano definitivamente le gambe a Scafati nel secondo quarto.

Schina 7: due indizi fanno una prova. Due ottime gare fanno un'ottima impressione di un giovane che già stava ben figurando tra i "grandi". 100% dal campo e tante giocate importanti.

Deangeli 6,5: dentro dal primo minuto, ripaga la fiducia con una ottima prova. Con lui in questa forma l'Apu arricchisce la sua faretra.

Spangaro 6: dentro per qualche minuto di garbage time e due punti da raccontare tra qualche anno.

Mobio 6: altra buona prova per lui in uscita dalla panchina, senza paura e con la concentrazione al massimo.

All. Boniciolli 7: la finale di Coppa Italia è raggiunta grazie a una panchina che sta dimostrando solidità e numeri davvero clamorosi. Il gruppo pare molto unito in questi momenti da dentro o fuori, il che fa un gran piacere.

Sezione: Pagelle / Data: Sab 03 aprile 2021 alle 23:00
Autore: Francesco Paissan
Vedi letture
Print