Apu Gsa-Le Naturelle Imola 83-71, LE PAGELLE: Spanghero show ma c'è anche un super Genovese

13.01.2019 23:00 di Francesco Paissan   Vedi letture
Apu Gsa-Le Naturelle Imola 83-71, LE PAGELLE: Spanghero show ma c'è anche un super Genovese

Da incorniciare la vittoria che inaugura il cammino dell’Apu nel girone di ritorno: l’83-71 con cui batte Imola è una prova di forza notevole, soprattutto perché messa in mostra dalle seconde linee che, davvero nel momento del bisogno (Simpson, Powell e Penna infortunati) hanno tirato fuori la determinazione vincente per vincere contro un cliente difficile come Imola.

Mortellaro 6,5: lo trovate sotto la voce “continuità” del vostro dizionario. Chris è un punto fermo di questa squadra, pragmatico ed efficace

Pinton 7: nel primo tempo gioca sottotono ma cresce alla distanza, in particolare dopo l’infortunio di Penna. Se Spanghero è il mattatore della rimonta e dell’allungo, il capitano è il giocatore che mette la parola “fine” al match

Genovese 7: c’era bisogno davvero di tutti e lui per l’occasione sfodera la miglior prestazione dell’anno, punto. Una grande panchina è fatta anche da questi giocatori

Cortese 6: primo tempo da mani nei capelli, alza il ritmo nel terzo e quarto periodo contribuendo al successo della squadra

Penna 6: un recupero con canestro incredibile prima dell’infortunio al ginocchio che lo costringe ad andare negli spogliatoi anzitempo. Auguriamo al giovanissimo play di guarire presto

Nikolic 6,5: si può parlare di fiuto per i rimbalzi offensivi, grazie ai quali regala preziose opportunità in più ai suoi. Oltre a questo una prova davvero solida, anche in difesa

Pellegrino 6: è una prova preziosa anche la sua, senza strafare, giocando con la squadra, per la squadra. Preziosi anche gli otto punti con cui chiude il match

Powell 5,5: gioca sottotono e ci mancherebbe. Oltre a essere lontano dalla condizione ideale a causa di un infortunio deve pure marcare Raymond, il peggior cliente possibile. Stoico l’americano, altro giocatore da recuperare

Spanghero 7,5: per alcuni tratti della partita sembra non riuscire a sbagliare, tant’è che chiude con 5/6 da tre. Infligge i colpi più duri a Imola, oltre a mostrare una delle singole prestazioni migliori della stagione

Cavina 7: evidentemente ha dato le giuste motivazioni ai suoi. Ha funzionato tutto, attacco, difesa, c’è davvero da applaudire questi ragazzi oggi