Un ottimo Lasagna non basta, il rebus attacco prosegue

17.09.2019 14:00 di Gianluca Marianini   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Un ottimo Lasagna non basta, il rebus attacco prosegue

In attesa della migliore condizione fisica di Okaka, l'attacco dell'Udinese si impernia sulle sole prestazioni di Kevin Lasagna. Il capitano bianconero è trai più positivi in questo inizio di stagione, e la recente convocazione in nazionale lo dimostra.

Ma può l'attacco della squadra friulana affidarsi unicamente a lui? Può cioè Tudor proporre un sistema di gioco in cui Lasagna è l'unico centroavanti?
Per il sottoscritto no.
È presto parlare di statistiche ma le due sole reti messe a segno, di cui una da palla inattiva, mostrano una squadra poco incisiva nell'area avversaria, incapace di rendersi pericolosa e di poter colpire da un momento all'altro.

Senza de Paul a disposizione, il peso offensivo sarà ancor di più sulle spalle del numero 15, che per giunta si vede alternare e cambiare il partner offensivo ogni domenica. Prima con Pussetto in Udinese Milan, poi con Nestorovski col Parma e infine da solo sabato sera contro l'Inter.
Chiaramente tre partite diverse in cui le esigenze tattiche erano differenti ma guardando in avanti, il trittico che attende l'Udinese obbliga Tudor a portare a casa punti importanti contro dirette concorrenti.
Oltretutto con Brescia e Bologna le redini del gioco saranno in mano ai bianconeri, che tanto hanno sofferto di questo col Parma, esponendosi più e più volte al contropiede avversario e mancando di concretezza davanti al portiere.

Okaka non può essere la soluzione a tutti i mali, una volta al meglio fisicamente dovrà assecondare e adattarsi ai dettami tecnici del tecnico croato, e ci vorrà altro tempo.
È vero che siamo appena alla terza giornata ma sbagliare le prossime partite decisive significa mettere l'Udinese in una posizione critica, privandola delle poche certezze acquisite (allenatore compreso).

Bisogna quindi augurarsi che i meccanismi offensivi si perfezionino e che Lasagna trovi un partner in grado di esaltare le sue qualità.
Pussetto? Teodorczyk? Okaka? Nestorovski?
Il cantiere bianconero è ancora in costruzione...