Dopo il pari col Brescia e la vittoria sull’Entella per il Pordenone di Attilio Tesser arriva domani il match contro la Cremonese. Queste le parole del tecnico, alla 100^ in neroverde, in conferenza stampa: “Vediamo domani se ci sarà dell’emozione per questo traguardo. Di sicuro mi fa molto piacere essere qui e raggiungere una cifra così importante come le 100 panchine. Sto e stiamo vivendo due anni e mezzo ricchi di soddisfazioni, in cui sono felice di aver contribuito con lo staff insieme a tutti, proprietà, società e calciatori, alla promozione in B, che ci ha poi visti protagonisti. L’obiettivo è continuare a esserlo”.

La sfida da ex contro la Cremonese: “Anche alla guida della Cremonese avevo ottenuto la promozione in B. A Cremona mi sono trovato molto bene, sia con la società che con la città. Dovremo dare il meglio di noi per ottenere il massimo risultato contro la Cremonese. Troveremo una squadra forte, ritenuta tra i club con la rosa più qualitativa. Prevedo una partita dura e difficile. Dobbiamo concentrarci su quello che sappiamo fare, scendendo in campo con la giusta mentalità. La prima vittoria in casa? Importante ottenerla, la cerchiamo sempre, ma non sia un’ossessione. Bisogna confermare tante prestazioni fatte in precedenza, che già avrebbero meritato – pur chiaramente, ed evidentemente, con qualche demerito nostro – il successo”.

L’assenza di Diaw? “Davide è molto importante per noi, ma ho piena fiducia in chi giocherà in avanti”.

Sezione: Pordenone / Data: Lun 21 dicembre 2020 alle 20:47
Autore: Jessy Specogna
Vedi letture
Print