Il campionato dell'Udinese inizia nel peggiore dei modi. Al Bentegodi vince 1 a 0 l'Hellas grazie al gol di Favilli. I bianconeri giocano, creano ma non riescano a buttarla dentro. Nella ripresa, poi, vengono brutalmente puniti. 0 punti.

Musso 6,5 - Come sempre uno dei migliori in campo. Su Faraoni è miracoloso. Sul gol non può fare nulla. 

Becao 5,5 - Dietro balla, davanti è pericoloso. Sfortunato quando colpisce la traversa. Decisivo l'errore sull'azione del gol, si fa anticipare in maniera ingenua da Favilli.

De Maio 6 - Il più sicuro dei tre dietro. Chiude tutti i modi gli attacchi avversari, mettendoci anche la grinta. La sua prestazione è positiva (dal 79’ Nestorovski 5,5 - Ha sui pieidi l'occasione ma non la sfrutta. Deve essere più concreto, anche se entra nel finale).

Samir 5,5 - Soffre gli attacchi di Barak e Zaccagni. E' sempre incerto, insicuro, soprattutto quando ha la palla tra i piedi.

Ter Avest 6 - Ordinato in fase difensiva, cerca poi di spingere anche se il Verona dalla sua parte concede davvero ben poco.

De Paul 6,5 - E' dall'argentino che nascono tutte le occasioni pericolose. Il gioco passa dai suoi piedi. Spesso però resta solo, a predicare nel deserto.

Arslan 6 - Buona prova al debutto, si sacrifica anche in fase di non possesso. Dimostra di saper costruire il gioco con intelligenza, buon tempismo. Può crescere molto (dal 61’ Ouwejan 6 - Entra subito bene in partita, si rende pericoloso con una conclusione dalla distanza).

Coulibaly 6 - Parte così così, poi con l'andare dei minuti cresce. Il pallone in profondità non sfruttato da Lasagna ha evidenziato anche le sue qualità in fase di ripartenza. Nel secondo tempo paga lo sforzo fisico e l'intensità cala. 

Zeegelaar 6 - Sfida Lovato cercando sempre di metterlo in difficoltà. Cerca di metterci del suo. (dal 61’ Forestieri 5,5 - Qualche leziosità di troppo, entra ma non riesce a dare una scossa al match).

Lasagna 5,5- Si dà da fare, lotta sempre. Quel che conta però per un attaccante è il gol e lui fallisce delle occasioni troppo ghiotte. 

Okaka 5 - Tanta corsa e sacrificio, ma non riesce a creare molti pericoli rispetto a Lasagna. Decisiva la marcatura da parte dei centrali del Verona, nel finale si divora un’occasione clamorosa. 

Luca Gotti 5,5 - La sua Udinese è ancora un cantiere aperto. C'è ancora molto da fare, l'inizio non è dei migliori.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 27 settembre 2020 alle 17:26
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print