L'Apu Old Wild West difende le proprie mura dagli assalti della Assigeco Piacenza con grande grinta e qualità. Il successo, per 94-82, è frutto di una prova in cui ogni elemento schierato da coach Boniciolli ha dato un contributo di spessore, anche di fronte a una squadra sempre pericolosa come quella piacentina. Questa vittoria restituisce grande slancio ai bianconeri, al terzo successo di fila. Queste le pagelle:

Johnson 7: venti punti con canestri di difficoltà elevata. Che fosse un giocatore di grande livello lo si sapeva ma queste prove continuano a ricordarcelo per fortuna.

Mussini 6: non la sua miglior gara, con molte imprecisioni che si traducono in tre palle perse, alcune sanguinose. Prova comunque sufficiente.

Deangeli 6: sufficienza pienissima tendente a qualcosa in più perché arriva dopo un periodo di forma non idilliaco. Segnali confortanti quelli visti oggi.

Schina 6: non mette punti a referto ma la marcatura su Carberry merita un plauso. Non c'è Nobile allora tocca a lui incollarsi all'americano di turno, compito svolto per poco ma con qualità.

Antonutti 7: ogni palla che tocca è utile e si trasforma in qualcosa di positivo per la squadra. Il parzialino di 4-0 a fine terzo quarto lancia i suoi sulla strada giusta.

Mobio 6,5: solido, sicuro, presente, tre aggettivi che a inizio anno di certo non gli si addicevano. Mobio, invece, ha evidentemente lavorato bene e i risultati sono sotto gli occhi di tutti anche questa sera.

Foulland 7: dominante, semplicemente dominante sotto i canestri. Si passa da lui spesse volte anche per costruire l'azione nei primi secondi e la qualità del suo gioco è aumentata anche in questo fondamentale.

Giuri 7,5: la sua miglior prova per costanza e qualità di gioco. Carattere, ne ha e lo dimostra al momento giusto, in una partita assolutamente da vincere come quella di oggi. Bravo.

Pellegrino 6,5: gioca poco ma si dimostra una alternativa più che valida. In serate del genere due lunghi come Foulland e Pellegrino fanno davvero paura.

Italiano 6: buon avvio di gara con anche un piccolo problema che lo costringe a una uscita momentanea. La squadra nel frattempo gira bene, lui si re-inserisce nei meccanismi in modo fluido e tanto basta.

All. Boniciolli 7: una risposta decisa e forse decisiva per lasciarsi finalmente alle spalle un gennaio e una parte di febbraio da incubo. Prova ottima da parte di tutti, ne sarà lietissimo.

Sezione: Pagelle / Data: Mer 17 febbraio 2021 alle 20:30
Autore: Francesco Paissan
Vedi letture
Print