Apu Gsa Udine-Fortitudo Bologna 72-68, LE PAGELLE: che serata! Prestazione devastante!

30.01.2019 22:16 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 2986 volte
Apu Gsa Udine-Fortitudo Bologna 72-68, LE PAGELLE: che serata! Prestazione devastante!

Fortitudo ko, è la notte dell’Apu! Al Carnera, nella prima casalinga di coach Martelossi, i bianconeri distruggono la capolista con la migliore prestazione di tutta la stagione. Il nuovo tecnico rigenera i suoi uomini e meritatamente porta casa una vittoria che rilancia, senza se e senza ma, la stagione. Udine può festeggiare, la crisi è alle spalle.

Mortellaro 7,5 Un lavoro prezioso. Il professore, con il suo gioco pulito e preciso, è determinante. Ci mette il fisico quando serve. Prestazione di livello che era da un po’ che non si vedeva.

Pinton 6,5 Il capitano, come sempre, dà il suo contributo alla squadra, questa sera con un lavoro sporco.

Genovese 6,5 Cavina non lo utilizzava praticamente quasi mai. Rivitalizzato da Martelossi, innesto prezioso.

Cortese 6 Non ha giocato male ma in questo tipo di serate, quando il pallone si fa pesante, da lui è lecito aspettarsi qualcosa di più.

Simpson 8 L’americano è sempre più il leader tecnico di questa squadra. Se lui gira l’Apu vince. Equazione matematica. Rendimento da Eurolega.

Penna 6,5 Guida la squadra, fa girare il pallone come lui sa fare.

Nikolic 7,5 La notte della consacrazione. Stefan riesce a trascinare i suoi compagni, un paio di punti e di rimbalzi determinanti nell’ultimo quarto. Tanta roba.

Pellegrino 8 La partita che ti aspetti da Ciccio fin dal suo arrivo a Udine. Cattivo, determinato, voglioso e quando è così non lo ferma nessuno. Un paio di schiacciate che fanno vibrare il Carnera, unite ad altrettanti recuperi preziosi, per non parlare della sua presenza imponente sotto canestro. Uno dei migliori della serata, peccato averlo perso per falli a 5 minuti dalla fine.

Spanghero 7,5 Decisivo, non si sono altre parole. Preciso in lunetta quando c’è da chiudere la partita. Non bene, benissimo.

Martelossi 8 Non poteva esserci ritorno migliore al Carnera. Ridà nuove motivazioni e slancio alla squadra. La cura funziona, ora avanti così.