249 gol in carriera, tra Serie A, Serie B, Coppa Italia e competizioni europee, con le maglie di Empoli prima e, soprattutto, Udinese poi. Numeri impressionanti per Totò Di Natale, che ieri sera, nel terzo turno preliminare di Coppa Italia contro la Ternana, ha regalato l'ennesimo, fantastico spettacolo. Gol da rapace d'area, gol d'intelligenza e gol incredibili, che tutti i tifosi bianconeri e non solo hanno imparato ad ammirare. Dal primo gol da professionista messo a segno con la maglia dell'Empoli in B, contro la Sampdoria all'esordio, nel 1999, ne ha fatta di strada il capitano dell'Udinese, passando per la prima tripletta in carriera, messa a segno contro la Reggina, nel novembre 2002, a 25 anni. Poi il trasferimento in Friuli, in quella che diventerà la sua terra, che non lascerà per nessun motivo, nemmeno a fronte di offerte da club importanti. Gol all'esordio casalingo contro il Parma, seguito da altre sei reti in campionato. La stagione successiva c'è la Champions e Totò va in rete prima contro il Panathinaikos e poi contor il Werder Brema, contro cui la sua doppietta è purtroppo inutile, visto il 4-3 finale per i tedeschi. Totò però continua a regalare magie anche e soprattutto in campionato e nel 2009 arriva la prima tripletta anche in maglia bianconera, vittima il Catania. Poi arriva il momento di far male il Napoli, club della sua città: due triplette in due stagioni ai campani, intervallate da un tris al Lecce e seguite dai tre gol al Palermo, nel 7-0 inflitto ai rosanero in Sicilia, grazie ad uno strepitoso Sanchez e con Guidolin in panchina. Arriva anche la Champions, per due anni di fila, così come per due anni di fila Totò si laurea capocannoniere della Serie A. Lo scorso anno è invece una stagione non molto positiva per l'Udinese, ma il numero 10 regala ai suoi tifosi comunque ben 16 gol stagionali, dei quali tre realizzati nell'ultima giornata di campionato, alla Sampdoria. E questa stagione, probabilmente l'ultima della sua fantastica carriera, non poteva che iniziare meglio di come si era conclusa quella passata: con un poker. Prima volta in carriera per Totò che entra sempre più nella leggenda ed è pronto ad arrivare ai 205 gol in Serie A di Roberto Baggio.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 25 agosto 2014 alle 13:00
Autore: Francesco Digilio / Twitter: @@FDigilio
vedi letture
Print