C'è tanta attesa per vedere l'Udinese scendere nuovamente in campo dopo la fine del mercato e la pausa per le nazionali. Finalmente c'è la sensazione di avere una squadra ricca di possibilità e con le carte giuste quantomeno per fare un campionato tranquillo. Bisognerà però trovare anche il vestito giusto per questa nuova rosa che a inizio ottobre ha visto tante modifiche, soprattutto in avanti. Vi abbiamo già parlato del possibile cambio di modulo (approfondimento qui), ma potrebbe essere una cosa che richiederà tempo. Meno tempo invece potrebbe richiedere un cambio nella coppia d'attacco, che ha totalizzato un 0 gol in tre partite preoccupante.

È vero, attaccanti nel senso stretto della parola non ne sono arrivati, ma giocatori offensivi invece ne sono stati presi eccome. Tralasciando i discorsi legati a Deulofeu e Pereyra, che possono fare anche gli esterni offensivi o giocare dietro la punta, è il ritorno di Pussetto a dare tante opzioni. Nacho è andato via perchè considerato non adatto al 3-5-2, ma è altrettanto vero che, sempre con quel modulo, ha anche giocato nella coppia d'attacco, in accoppiata con De Paul, giocando anche abbastanza bene. Dunque anche con il modulo classico l'ex Huracan potrebbe già essere gettato nella mischia da domenica, anche se in un ruolo non del tutto suo.

A temere di più per il posto potrebbe essere Stefano Okaka. Nelle prime tre giornate l'ex Sampdoria non è parso cattivo e incisivo come suo solito, palesando un ritardo di condizione problematico, anche perchè la squadra gioca e crea in avanti, ma se sia lui che Lasagna non vedono la porta è un problema. Sappiamo però quanto sia difficile che Kevin venga messo in panchina, questo perchè è un giocatore dallo strappo fuori dal comune, che ti permette di poter contare sul contropiede anche quando sei tu a fare il gioco, basta un'apertura o un lancio e in pochi metri KL15 riesce a smarcarsi. Che non veda la porta non è un problema secondario, ma bisogna anche ammettere che quando è entrato in palla è andato per due volte in doppia cifra. Pussetto sembra il giocatore adatto ad affiancarlo. Sa giocare spalle alla porta nonostante un fisico non particolarmente statuario, le leve che ha a disposizione fanno sì che sia anche capace nel gioco aereo. Dunque, coppia d'attacco Lasagna-Pussetto? Non è del tutto da escludere, almeno finchè Okaka e Deulofeu non alzeranno i giri del motore. Perché se è vero che la squadra ora ha riacceso entusiasmo, bisogna anche considerare che siamo a 0 punti dopo tre giornate. Bisogna tornare a macinare bottino e subito.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 15 ottobre 2020 alle 18:39
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print