Pordenone in crisi? Il presidente Lovisa: "E' solo ansia da prestazione"

10.02.2020 16:42 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Pordenone in crisi? Il presidente Lovisa: "E' solo ansia da prestazione"

Pari contro il Livorno, è crisi Pordenone? "E' solo ansia da prestazione"  assicura il presidente neroverde Mauro Lovisa. Il numero uno ramarro guarda con  fiducia alle prossime sfide, il secondo posto è ad un passo e la squadra tornerà quella del girone d'andata: "Ho visto una squadra frenata. Il pareggio non è da buttare perché molto spesso in situazioni simili finisci per perdere la partita. Noi almeno l’abbiamo pareggiata. Probabilmente ha inciso nel comportamento dei ragazzi l’ansia derivante dal voler mantenere il secondo posto a tutti i costi. Quando scendi in campo con questa preoccupazione addosso difficilmente riesci a rendere al meglio. Consideriamo poi che la grande maggioranza dei giocatori a disposizione del mister sta giocando in una categoria prestigiosa in cui non aveva mai giocato prima. A tutto questo si aggiunge anche il fatto che sul piano agonistico la squadra sta pagando lo sforzo fatto nei primi quattro mesi. Ora con i nuovi innesti abbiamo alzato il tasso di esperienza in categoria e il mister avrà più possibilità di scelta. Siamo appena a una lunghezza dal secondo posto ora occupato da Crotone e Frosinone, formazioni che sono costate almeno tre volte la nostra. Lo scorso luglio avremmo messo la firma se ci avessero proposto questa possibilità. Non solo: ora vede il lato positivo - i ragazzi non avranno più l’ansia di difendere l’argento che vale la promozione diretta in serie A e potranno giocare con più serenità".

Nel prossimo turno i ramarri saranno attesi dalla trasferta al Vigorito, contro la corazzata guidata da Pippo Inzaghi che sta dominando il campionato con larghissimo vantaggio sulle inseguitrici: “E’ la partita giusta da affrontare in questo momento –perché perdere a Benevento ci può stare. Sono convinto che proprio al Vigorito ritroveremo la spensieratezza e quindi la brillantezza del girone di andata”.