pordenone

Pordenone, col Frosinone vietato perdere o sono guai

Dopo una sconfitta beffarda e discussa contro la Cremonese i ramarri sono attesi a Frosinone per l’ultima trasferta del 2020. Fin qui i neroverdi non hanno mai subito due sconfitte di fila e sarà dunque fondamentale, con una squadra...

Alessandro Poli

Dopo una sconfitta beffarda e discussa contro la Cremonese i ramarri sono attesi a Frosinone per l’ultima trasferta del 2020. Fin qui i neroverdi non hanno mai subito due sconfitte di fila e sarà dunque fondamentale, con una squadra ostica come quella laziale, mettercela tutta per guadagnare qualche punto, altrimenti la situazione in graduatoria potrebbe per la prima volta diventare pericolosa.

Fin qui comunque il Pordenone ha fatto vedere di sapersela cavare egregiamente con le grandi, dimostrando piuttosto fatica con le squadre più a rischio e dunque più vogliose di punti salvezza, dunque pareggiare o addirittura spuntarla non sarà impossibile. Tesser dovrà però esser bravo a tirar fuori dai suoi ragazzi la giusta grinta per affrontare il match.

Probabili formazioni: tanti gli impegni ravvicinati ma tutto sommato sembra che Tesser preferisca i cambi a partita in corso rispetto al turnover. In difesa dovrebbero esserci dunque gli stessi dell’ultima gara, ma non si esclude giochi Vogliacco al posto di Barison. A centrocampo assente Magnino, dunque ad affiancare Calò dovrebbero esserci Pasa e Scavone, ma potrebbe essere anche il turno di Zammarini. In attacco torna Diaw, affiancato molto probabilmente da Musiolik.

Questi dunque i due possibili schieramenti:

Frosinone (3-5-2): Bardi; Salvi, Curado, Szyminski; Zampano, Carraro, Maiello, Rohden, Beghetto; Ciano, Parzyszek

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Berra, Camporese, Vogliacco, Falasco; Scavone, Calò, Pasa; Ciurria; Diaw, Musiolik