notizie

Lo Stadio Friuli si prepara agli Europei Under 21 del 2019

Questo il comuncato diffuso dalla società: "Nel corso della mattinata di oggi alla Dacia Arena si è svolta l'ultima visita degli ispettori UEFA e FIGC volta a definire un cronoprogramma che porterà l'impianto...

Davide Marchiol

Questo il comuncato diffuso dalla società:

"Nel corso della mattinata di oggi alla Dacia Arena si è svolta l'ultima visita degli ispettori UEFA e FIGC volta a definire un cronoprogramma che porterà l'impianto dell'Udinese ad ospitare la finale dei campionati europei U21 del 2019 che si disputeranno tra il 16 ed il 30 giugno di quell’anno.

La delegazione era composta da Pierre Lienhard (project Leader per UEFA) Christine Gonzalez (Project manager per UEFA) Jenny Froese (Project coordinator per UEFA), Andrew Scott e Massimiliano Filippi (Broadcaster per UEFA) e Sami Tereva (Media operations per UEFA); per la FIGC il presidente del comitato organizzatore Alessandro Costacurta, Andrea Stefani (Project leader), Giovanni Pifarotti (venue coordinator), Maria Teresa Laiacona (Project manager) e Elisa Zeppilli (venue manager). Presenti anche i tecnici RAI, rete che avrà nei suoi palinsesti le partite del torneo, oltre allo staff dell’Udinese Calcio, guidato dal Direttore Generale Franco Collavino e dal Project Manager della Dacia Arena Alberto Rigotto.

Quella di Udine è l'ultima tappa italiana di una serie di site visit iniziate il 14 febbraio dallo stadio "Orogel-Dino Manuzzi" di Cesena. Questi sopralluoghi preliminari sono finalizzati a valutare eventuali interventi di adeguamento degli spazi per adattarli alle necessità organizzative correlate all'evento. Per quanto riguarda la Dacia Arena si tratterà semplicemente di semplici cambi di destinazione d'uso visto che in passato sono già state ospitate partite di alta caratura internazionale, da ultima quella tra Italia e Spagna.

“Questa è l’ultima tappa di un percorso che ha soddisfatto molto la delegazione – dice Costacurta – e per ultima abbiamo proprio il gioiello, che ha sorpreso gli ispettori, anche se avevano sentito di questa meraviglia. È uno stadio che dà l’idea di dove vogliamo arrivare con questo evento e sicuramente un esempio da seguire per tutto il panorama italiano”.

Appuntamento dunque al 2019 per il riconoscimento internazionale della Dacia Arena, con la finale di un appuntamento imperdibile per la nazionale azzurra, che è tra le più attese del torneo".