Lasagna, tocca a te ora suonar la carica

21.11.2019 15:17 di Davide Marchiol   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lasagna, tocca a te ora suonar la carica

Scala di un altro giorno il countdown che porterà l'Udinese ad affrontare a Genova la Sampdoria (salvo maltempo). Non si può mai dire "i tre punti sono d'obbligo", ma sicuramente lo scontro ha un peso specifico importantissimo per il futuro di entrambe le squadre e in particolare per quello bianconero. Dopo infatti, come sappiamo, ci sono sfide particolarmente toste, da cui sarà molto complicato uscirne indenni. Gotti inoltre dovrà fare a meno di Okaka e Becao, due titolarissimi, oltre a dover valutare lo stato di forma dei nazionali.

Davanti però c'è una certezza. ci sarà capitan Lasagna dal primo minuto. Kevin nelle gerarchie è un po' sceso, già mister Tudor gli stava preferendo Okaka e Nestorovski, poi Gotti ha continuato su questa strada, usando KL15 nell'ultima mezz'ora, per sfruttare la sua incredibile velocità per colpire gli avversari. Ora però con Stefano squalificato l'ex Carpi partirà dal primo minuto e dovrà dare quella carica che il centravanti riusciva a trasmettere ai compagni, come si addice a un capitano. Al ragazzo è stato addossato un compito importante, prima volto della campagna abbonamenti e poi erede della fascia portata da Behrami. Tutto questo sembra averlo un po' destabilizzato e lo si vede sia nel linguaggio del corpo (spalle basse, poco dialogo con i compagni) che in fase di finalizzazione, quando potrebbe piazzarla invece tenta il tiro di potenza per spaccare la porta.

Cose non da lui e infatti gli allenatori se ne sono accorti, cambiando un po' il suo ruolo in questa Udinese, ma domenica ci sarà bisogno di lui dal primo minuto e del Lasagna visto nella prima stagione, quello che sfruttava le sponde per scattare tra le linee e battere di giustezza il portiere, cosa che nel secondo e in questo terzo anno si è visto poco, pur riuscendo a mettere la propria firma nel tabellino dei marcatori. Contro la Sampdoria serviranno punti, per fare punti servirà una squadra carica a molla. Capitano in primis.