Serie B Juve Stabia-Pordenone 4-2, LE PAGELLE: a sinistra si soffre troppo, poca precisione in mezzo al campo

19.10.2019 17:30 di Francesco Paissan   Vedi letture
Serie B Juve Stabia-Pordenone 4-2, LE PAGELLE: a sinistra si soffre troppo, poca precisione in mezzo al campo

Un altro 4-2 subìto in trasferta per il Pordenone che, con lo stesso risultato di Pescara, cade a Castellammare contro la Juve Stabia. Quattro gol presi nella prima mezz'ora di gioco a testimoniare uno scarso approccio alla gara, al quale rimediano in minima parte la rete di Misuraca e l'autorete commessa da Calò. Queste le pagelle dell'incontro:

Di Gregorio 6: completamente incolpevole su tre delle quattro reti dei locali, è in minima parte complice con una uscita bassa imperfetta sul 2-1. La risposta sulla rovesciata di Germoni è però notevole ed evita un parziale addirittura peggiore

Almici 6: soffre poco ma spinge poco. Riesce a far piovere nell'area avversaria diversi cross soprattutto nel finale ma gli manca la precisione nel trovare i suoi compagni

Barison 5: Soffre Forte e riesce a contenerlo con grande fatica. Sul 2-1 sbaglia un passaggio in orizzontale dal quale nasce l'azione del gol e sul 4-1 chiude tardi la diagonale su Canotto

Camporese 5,5: meno impreciso del collega ma comunque in apnea per diversi tratti di gioco, specialmente perché la Juve Stabia nel primo tempo attacca da tutte le parti e senza freni

De Agostini 5: Canotto dal suo lato è incontenibile ma il capitano gli oppone davvero scarsa opposizione

Mazzocco 5: impreciso e in ritardo nei movimenti, un tratto comune agli altri due centrocampisti neroverdi

Burrai 5: anche lui non riesce a ragionare al meglio contro i giocatori gialloblu che, quest'oggi, sembravano andare a un altro ritmo

Misuraca 5,5: il gol del momentaneo pareggio salva a metà la sua prova. (dal 70° Zammarini 5,5: ha una occasione clamorosa a pochi metri dalla porta ma la spreca malamente)

Gavazzi 5,5: prova a eseguire i movimenti necessari per mettere in difficoltà la retroguardia avversaria ma anche a lui manca qualità nell'esecuzione. (dal 53° Candellone 5,5: non scuote del tutto i suoi al suo ingesso, anzi riedia un giallo e risulta falloso)

Monachello 5: nemmeno quaranta minuti di gioco, nei quali non impressiona. (dal 38° Ciurria 6: qualche buona giocata nel finale dopo un ingresso in campo anticipato)

Strizzolo 6: cerca di essere un riferimento in avanti e ingaggia un bel duello con Troest. Troppo poco vista la prova generale