Quale sarà il futuro di Nacho Pussetto? L'attaccante argentino, che sta lavorando per recuperare dall'infortunio al crociato, non ha nascosto la sua voglia di restare all'Udinese: "Spero proprio di sì. Non sono io che decido, ma vorrei restare qui. La strada intrapresa dall'Udinese è quella giusta. Ora ci aspettano quattro finali. Contro Torino, Crotone, Cagliari e Benevento dobbiamo fare punti" - ha raccontato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport -  "C'è tutto, ottime strutture, è stata la mia prima tappa europea e mi sono trovato subito a mio agio. Gioco con degli amici, mi sembra di stare in famiglia. Udine mi ricorda tanto il mio paese natale, Canada Rosquin. E' una città tranquilla e la società è ben organizzata. E preferisco la serie A alla Premier, anche se il Watford può risalire. Lo seguo sempre in tv".

Un commento anche su Gotti: "A Londra Nigel Pearson faceva giocare sempre gli stessi 11. Qui, Gotti, è uno con cui si può parlare anche di cose della vita normale. Una gran persona, l'Udinese ha trovato l'allenatore giusto".

Sezione: Notizie / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 16:21
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print