Andrea Pirlo, durante un intervista rilasciata a Sky Sport,  svela retroscena interessanti. E annuncia anche il ritorno in azzurro: “Ho fatto una chiacchierata con Conte, mi ha chiesto la disponibilità di tornare e gliel’ho data. E’ stata una decisione difficile, volevo smettere con la Nazionale ma il mister mi ha chiesto di dargli una mano e sono contento di poterlo fare. Conte ha tutte le credenziali per fare bene, l’altra sera ha dimostrato che in pochi giorni è riuscito a dare un’identità a una squadra che sembrava allo sbaraglio dopo un Mondiale così brutto. Ci vuole tempo, una partita è ancora poco per poter decifrare una squadra, ma stanno lavorando per creare una Nazionale che faccia tornare la voglia a tutti i tifosi di andarla a vedere”. Poi si parla di Balotelli: “Non ha giocato il precampionato e il mister ha chiamato gente che stava già bene, Mario deve fare bene sul campo e poi si vedrà. Chiellini? Quando succede qualcosa in Nazionale con la Juve c’è sempre casino , è un giocatore infortunato ed è giusto che torni. Il nostro calcio non è al livello degli altri ma siamo indietro come nazione, non solo nell’ambito sportivo. E’ un momento di crisi ma siamo forti e ci risolleveremo presto”. Alla Juventus intanto ora in panchina c’è Allegri. Tutto chiarito? “Non è successo mai niente neanche al Milan, c’è un rapporto normale tra giocatore e allenatore. Abbiamo iniziato bene, con la mentalità giusta, il mister ha portato le sue idee, lo stiamo seguendo e i risultati ci stanno dando ragione. Dobbiamo fare meglio in Champions League, nell’ultimo anno abbiamo fatto male e ora abbiamo tutte le possibilità di passare il turno e andare più avanti. In campionato speriamo invece di ripeterci. L’avversaria più temibile? Penso la Roma”.

Sezione: Notizie / Data: Lun 08 settembre 2014 alle 17:30
Autore: Ivan Cagnucci
vedi letture
Print