Al termine della vittoria ottenuta sul Torino, il tecnico bianconero Luca Gotti ha parlato ai microfoni di Udinese Tv: "Secondo me abbiamo gestito bene la prima ora di gioco, come credo andasse gestita una partita del genere, andando in vantaggio e proponendo. Poi a causa di un infortunio tecnico abbiamo preso il gol che ha riaperto la partita e, in totale black-out, nel giro di un minuto abbiamo subito la rete del pareggio. A questi livelli non possiamo permetterci di concedere come abbiamo fatto oggi, nemmeno per un minuto. Va detto poi che la fortuna e la bravura di tornare subito in vantaggio hanno fatto sì che potessimo gestire il finale in una certa maniera. Questi sono punti importanti che arrivano nel momento giusto e l'obiettivo ora è cercare di aggregare al gruppo il maggior numero di giocatori che si sentano titolari e che possano dare sempre una valida alternativa nel corso del campionato. Dall'altra parte oggi abbiamo perso Nuytinck, ma anche Jajalo che purtroppo ha subito un brutto infortunio e starà fuori a lungo, non riusciamo a trovare quell'abbondanza di giocatori di cui potremmo disporre. Bonifazi invece ha disputato un'ottima gara e secondo me è anche un ottimo giocatore, con diverse possibilità di diventare anche qualcosa di più, onestamente non vedevo l'ora di farlo giocare. Paolo Rossi? Quando ero bambino avevo una foto appesa in camera che ritraeva me ed il campione e per me oggi è una specie di reliquia. Ho avuto la fortuna di godere del mondiale del 1982 nel modo più puro possibile e per me è un ricordo della bellezza di questo gioco".

Sezione: Focus / Data: Sab 12 dicembre 2020 alle 21:08
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print