E' un Guidolin molto rammaricato quello che, ai microfoni di SkySport, ha parlato dopo la beffarda sconfitta contro la Lazio.
"La gara sembrava già messa in cassaforte, invece ci siamo fatti rimontare. Bisogna guardare avanti, non c'è altro da fare. Dobbiamo essere bravi a non farci condizionare, il nostro è un gruppo molto giovane. Pensando al recente passato sembra impossibile trovarci in questa situazione difficile, ma questa è la nostra realtà".
La classifica fa paura?
"È una posizione pericolosa, ma lo dicevamo da tempo. Sembrava che la giornata fosse quella giusta per vincere e rilanciarci in classifica e il nostro morale. Peccato per il ko, io conosco solo un modo per andare avanti: continuare a lavorare senza pensare ad altro".

Cosa manca a questa Udinese rispetto a quella dello scorso anno?
"Indubbiamente manca quella serenità che abbiamo sempre avuto negli ultimi anni, quando giocavamo per l'alta classifica. Nessuno ci chiedeva cose straordinarie che poi abbiamo fatto, ora la realtà è diversa. Dobbiamo reagire, abbiamo le possibilità di tirarci fuori da questa situazione. Credo che sia solo questione di tempo, ci serve serenità per tornare a giocare bene e ottenere buoni risultati".

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 19 gennaio 2014 alle 15:00
Autore: Francesco Digilio / Twitter: @@FDigilio
vedi letture
Print