Il Pordenone è pronto a far visita al neopromosso Vicenza per ottenere un altro risultato positivo dopo il pareggio contro il Lecce di Corini. Mister Attilio Tesser dovrebbe proporre poche novità. Confermata la difesa composta da  Vogliacco, Camporese, Barison e Falasco davanti al portiere Bindi. In mezzo dovrebbe essere confermato Calò con in vantaggio il motorino Gavazzi e Misuraca per completare il terzetto. Mallamo agirà dietro la coppia d'attacco Ciurria-Diaw.

Non può permettersi molti passi falsi il Vicenza in una Serie B che, come visto nella prima giornata, è molto equilibrata e, soprattutto, presenta tante squadre d'alto livello. Il Pordenone è stata la sorpresa dell'anno scorso e in questo mercato ha cercato di consolidarsi creando valore tecnico, sostituendo i giocatori che erano in prestito con calciatori di proprieta. L'esempio lampante è l'acquisto a titolo definitivo di Diaw, uno degli attaccanti più forti della Serie B dell'anno scorso. Il Lanerossi ha ritrovato fiducia battendo la Pro Patria, anche se pure in Coppa Italia ci sono stati alcuni problemi difensivi, con altri due gol presi. Mister Mimmo Di Carlo dunque deve ragionare bene su come organizzare il suo 4-4-2, perchè c'è una difesa scricchiolante contro una fase offensiva, sulla carta, importante.

Davanti a Grandi i due centrali sono Padella e Cappelletti e non si toccano, così come sulle fasce difficilmente saranno toccati Bruscagin e un Beruatto che ha giocato molto bene contro il Venezia. Dove ci possono essere cambiamenti è in mezzo al campo, chiamato a fare un filtro più consistente per facilitare il lavoro dietro. Nalini non ci sarà, mentre Giacomelli si è già fatto 83' contro la Pro Patria. Dunque i candidati sono Vandeputte e Dalmonte, anche se dovranno essere capaci di difendere maggiormente i terzini rispetto a quanto visto sabato scorso. In mezzo serve più consistenza, Rigoni e Cinelli sembrano una scelta logica. Davanti ballottaggi importanti. Meggiorini infatti è rientrato e Di Carlo ne valuterà la tenuta fisica, in più c'è uno Jallow che scalpita per tornare in campo dopo aver giocato il girone di ritorno a Salerno da separato in casa. Guerra e Gori quindi dovranno sudarsi la riconferma.

VICENZA (4-4-2): Grandi; Bruscagin, Padella, Cappelletti, Beruatto; Vandeputte, Rigoni, Cinelli, Dalmonte; Guerra, Jallow.

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco; Misuraca, Calà, Gavazzi; Mallamo; Diaw, Ciurria.

Sezione: Pordenone / Data: Ven 02 ottobre 2020 alle 17:07
Autore: Davide Marchiol
Vedi letture
Print