Il campionato sta per chiudersi e, come ogni anno, sia il mercato dei giocatori che quello degli allenatori si fa via via più caldo. Guidolin ha dimostrato, negli ultimi anni, di essere uno dei migliori allenatori italiani, capace di far vivere emozioni uniche all'Udinese per parecchi anni di fila. Il Napoli sembra aver notato il tecnico bianconero e, nel caso di partenza di Mazzarri, potrebbe farci un pensierino. A parlare del mister friulano ci ha pensato Fabio Viviani, uno dei collaboratori di Guidolin, ai microfoni di "Si gonfia la rete", trasmissione radiofonica condotta da Raffaele Auriemma su Radio CRC: "Guidolin nuovo allenatore del Napoli? So che il mister è legatissimo al Friuli, all'Udinese ed ha un rapporto eccezionale con la famiglia Pozzo. È anche vero che Guidolin per caratteristiche di uomo e professionista potrebbe fare bene in azzurro. Se andasse via Mazzarri, il Napoli farebbe un'ottima scelta con Guidolin, io gliel'ho consigliato. Ho parlato di Napoli al mister perché ho vissuto in azzurro un'esperienza eccezionale e quindi sono di parte ma l'ultima parola spetta a Guidolin ma finora non si è posto questa eventualità. Sicuramente non mi opporrò a questa scelta ed è questa l'unica conferma che posso dare. C'è anche da dire che sono l'ultima persona a cui il mister chiederà il parere anche perché la mia risposta è scontata. La prima considerazioni da fare è legata alla Champions perché quella musichetta può essere un aspetto determinante. Ho spiegato a Guidolin come si vive a Napoli. Ritroverebbe Inler? Non conosco personalmente il giocatore perché solo in questa stagione sono arrivato all'Udinese. Ove mai Guidolin arrivasse in azzurro, credo che lo svizzero sarebbe felice". Poi la chiusura sulle condizioni di Totò Di Natale, uscito anzitempo dal Friuli nella sfida contro l'Atalanta per infortunio: "Siamo un po' in ansia perché è il giocatore più importante della storia dell'Udinese e anche quest'anno ha fatto benissimo. Ieri è uscito con un piccolo problema e oggi avremo le idee più chiare. Il sorriso dopo il dolore ci ha rasserenato. Cavani e Di Natale sono due autentici fenomeni in termini realizzativi e farli giocare insieme consentirebbe alla squadra di iniziare ogni partita sul 2-0

Sezione: Notizie / Data: Lun 13 maggio 2013 alle 14:00
Autore: Gaetano Cantarero
vedi letture
Print