Il ct del Giappone Alberto Zaccheroni ai microfoni di Mediaset Premium ha parlato della situazione delle milanesi e dei due giapponesi che giocano con le maglie delle due squadre: "Solitamente era solo una delle due a non andare bene ed è strano vederle entrambe in difficoltà. Il Milan sta cambiando tanto a livello dirigenziale così come l'Inter che ha cambiato presidente. Sono due cantieri aperti. È facile per me dire che bisogna dare una continuità tecnica per valorizzare una rosa e far crescere i giocatori. Penso che Thohir faccia bene a confermare Mazzarri e gli dia tempo. Nagatomo e Honda? È gratificante per il lavoro che abbiamo fatto col Giappone. Il primo sta facendo molto bene già da tempo, mentre il secondo può imporsi nel Milan perché ha le qualità tecniche e fisiche giuste. Keisuke gioca molto a destra, ma gli manca un po' di velocità che recupera grazie alla tecnica e al tiro: per questo credo che dia il meglio di se giocando dietro le punte. Il Milan però ha tanti giocatori in quella zona di campo e Seedorf dovrà fare scelte abbinando bene le caratteristiche di tutti. Penso però che entrambi possano restare ancora a lungo a Milano. - conclude Zaccheroni parlando della nazionale italiana - È un tema che non affronto. Sono in Giappone da 4 anni e mi trovo molto bene".

Sezione: Gli ex / Data: Dom 09 febbraio 2014 alle 22:15 / Fonte: Tuttomercatoweb
Autore: Redazione TuttoUdinese
vedi letture
Print