Oggi comincia il ritorno nel girone C1 di serie B per le due squadre targate Fvg. La Gesteco Ueb Cividale è di scena a Senigallia alle 17: arbitri il ravennate Mattia Foschini di Russi e il bolognese Francesco Zaniboni. La Pontoni Falconstar Monfalcone riparte in casa contro la Vega Mestre alle 19.30: arbitri il pavese Roberto Fusari di San Martino Siccomario e il milanese Claudio Berlangieri di Trezzano sul Naviglio. Entrambe le gare vanno in diretta streaming su Lnp Pass per abbonati, quella della Gesteco anche in streaming sulla pagina Facebook United eagles basketball .

GESTECO A SENIGALLIA PER RIPARTIRE FUORI CASA

La squadra di coach Stefano Pillastrini, chiusa l'andata con quattro vittorie in casa (nell'ordine su Senigallia, nel derby regionale, sulla capolista Vicenza al suo primo stop e sul fanalino di coda Upb Padova) e con tre sconfitte fuori (ospite della Virtus Padova, a Mestre e a San Vendemiano), riparte dalle Marche per rifarsi dell'ultimo stop esterno patito sul parquet trevigiano della Rucker per 89-82 (26-23, 45-43, 67-52). Per la serie non c'è due senza tre, capitan Giovanni Fattori e compagni hanno perpetuato la crisi d'astinenza lontano da Cividale contro una squadra che ha tradotto in un suo propellente a livello di motivazioni le assenze di tre giocatori da quintetto base quali la guardia Matteo Nicoli, la guardia-ala Giacomo Siberna e l'ala-centro Dorde Malbasa. Diretta in panchina dal viceallenatore Reziero Napolitano al posto del “capo” Marco Mian squalificato, la Belcorvo è stata trascinata al successo grazie a un terzo quarto da 22-9 dal funambolico play Andrea Tassinari autore di 21 punti e 9 assist ben spalleggiato dal suo alter ego in regia Giordano Durante, diciottenne da 18 punti tutto ritmo come il titolare. Sotto il canestro friulano ha fatto danni il centro Jacopo Vedovato (22 punti e 10 rimbalzi), in doppia cifra con 10 “pezzi” anche l'ex Apu alla Lino Lardo, Tommaso Gatto, ala preceduta alla Gsa dal più nobile fratello Ivan artefice della promozione dalla Dnc in Dnb. Alla Gesteco non sono bastati addirittura cinque uomini in “doppia” a cominciare dal centro Fattori che ha chiuso con 21 punti, 11 dei quali già nel primo quarto; 17 per il play Eugenio Rota, che ha capitalizzato dalla lunetta (7 su 8) i 9 falli subiti, 10 a testa per il suo collega di ruolo Andrea Cassese, per la guardia Adrian Chiera e per l'ala Leonardo Battistini, mister “doppia doppia” di media in stagione (18,6 punti e 10,6 rimbalzi a gara) un po' troppo individualista nell'occasione. Combattivo il rientro dopo due turni saltati per Covid, quelli delle vittorie interne su Vicenza e Ubp Padova, dell'ala codroipese Gabriele Miani, ultimo ad arrendersi assieme a Rota. In squadra forse va rivista qualche rotazione per dare nuova linfa alla batteria di veterani, magari a cominciare dalla trasferta odierna a Senigallia. Goldengas che all'andata, al palaPerusini, ha regalato il primo storico successo in B alla neonata società del presidente Davide Micalich. All'esordio in campionato finì 91-75 (21-11, 45-29, 61-43) per i ducali grazie a 22 punti di Battisti e 15 a testa di Fattori e Miani, fra i marchigiani fece “ventello” la guardia Michele Peroni, 19 punti per il centro Simone Pozzetti e 17 per il play Marco Giacomini. Vincere nelle Marche ai ragazzi del “Pilla” serve per evitare che le trasferte diventino un tabù, ma anche per la classifica. I ducali, con la capolista Vicenza rimasta a +2 grazie al secondo stop inflittole dai cugini “cantierini”, sono stati riagganciati a quota 8 da San Vendemiano che li ha rimandati a casa battuti e, dopo il derby patavino recuperato mercoledì scorso, anche dalla Virtus che l'ha vinto per 55-74 ospite dell'Upb priva di Chinellato ancora ai box. Quindi, l'Ueb è quarta perché all'andata ha perso gli scontri diretti con le squadre appaiate in graduatoria e ha 2 punti più sotto Senigallia, in serie positiva da tre turni, a cui rendono visita e che mercoledì recupererà nelle Marche contro la Virtus Padova.

PONTONI OSPITA MESTRE PER INFILARE IL TRIS

Fatta doppietta tra giovedì e sabato scorsi raccogliendo i primi 2 punti in campionato per 84-73 sull'Ubp e regalandosi poi anche lo scalpo di Vicenza per 71-66, dopo questo fruttuoso “coda-testa”

interno la Falconstar oggi ospita la Vega Mestre. Ha l'occasione per infilare un bel tris di vittorie a domicilio e di agganciare a quota 6 gli storici avversari odierni, con cui in passato si è contesa la promozione in B. All'andata a Trivignano finì 71-61 per i mestrini dopo due settimane di stop a causa del Covid in casa della Pontoni. Dopo l'avvicendamento con il dimissionario Luigi Tomasi, la cura di coach Matteo Praticò ha preso a funzionare almeno a Monfalcone dopo le prime due sconfitte in trasferta a San Vendemiano e a Rubano, in casa della Virtus Padova. Nelle more del ventilato inizio di C Gold e Silver, capitan Luca Bonetta e compagni continueranno ad avere in rosa i prestiti temporanei del play Marco Bacchin dalla Calligaris Corno di Rosazzo e del centro Marko Milisavljevic dallo Jadran, oltre che di Andrea Cestaro e Riccardo Tossut dall'Abc Cervignano.   

Sezione: Focus / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 12:00
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print