Pronti, via. Da oggi è girone bianco, cosiddetto a orologio, di seconda fase per le sei elette della serie A2. Ne fanno parte le migliori tre classificate nei gironi verde (Torino, Tortona e Udine) e rosso (Forlì, Napoli e Scafati) di prima fase. Le squadre approdate dallo stesso girone si portano dietro i risultati negli scontri diretti, per cui si parte con questa classifica: Torino e Napoli 6 punti; Tortona e Forlì 4; Udine e Scafati 2. Affrontano solo quelle dell'altra prima fase in gare di andata e ritorno, domenicali e infrasettimanali: ogni squadra ex verde contro tutte e tre già nel rosso e viceversa. Il 16 maggio il Big Ben dirà stop. Non ci si gioca l'accesso ai play-off, già garantito per le sei del bianco così come per quelle del giallo per formazioni da quarte a seste in prima fase, mentre nell'azzurro – per team da settimi a noni – si qualificheranno per le sfide promozione solo le prime quattro su sei. Nel bianco, e nel giallo, ci si gioca solo il posizionamento in griglia play-off, che scatteranno nel fine settimana del 22 e 23 maggio con due tabelloni. In quello A gli abbinamenti nei quarti di finale sono prima-16esima, ottava-nona, quarta-13esima e quinta-12esima; nel B invece seconda-15esima, settima-decima, terza-14esima e sesta-11esima. In un imprevedibile miscuglio fra squadre ex verdi e rosse. E' un meccanismo astruso per i non addetti ai lavori, incomprensibile per chi ha conoscenza di altre culture sportive: Usa in testa. Dominique Johnson e Nana Foulland dell'Old Wild West Apu, che qui c'interessa, non fanno eccezione. Non capiscono perché si debba giocare l'orologio, da loro la stagione regolare porta dritti ai play-off. Ciò non toglie che lo giocheranno per qualificarsi al meglio, sperando che poi non sia innovativa l'alternanza gare nelle serie a 5 dei play-off. Dalla formula casa-casa, fuori-fuori, casa pare si valuti di passare a casa, fuori-fuori, casa-casa per fare risparmiare (?) chi viaggia. Con un peso sempre più insopportabile da reggere in gara1 per chi ora si batte per il migliore posto in griglia che si traduce in favore del campo, tra l'altro senza pubblico a causa del Covid a quanto pare forse sino all'1 giugno. Ma tant'è: si punta a risparmi mentre sono in ballo due promozioni in A, tra i professionisti.

Torniamo a bomba sui dilettanti di A2 che da oggi si giocano il girone bianco. Si comincia alle 17 con lo scontro al vertice Torino-Napoli, stoppata due settimane dal Covid. Alle 18 (arbitri il veneziano Enrico Boscolo Nale di Chioggia e i milanesi Marco Barbiero e Daniele Caruso), parquet centrale per i cestofili friulani (diretta su Udinese Tv e streaming su Lnp Pass per abbonati) è il Carnera dove l'Oww ospita l'Uniero Forlì rispetto a cui ha 2 punti in meno e su cui fa la corsa per il sorpasso vincendo all'andata e al ritorno. Anche Tortona è a +2 sull'Apu: 1-1 nei confronti diretti con la Bertram a +13 in differenza canestri; perciò le lunghezze da rimontare sono 4, senza dover più affrontare i piemontesi almeno nell'orologio. Scalare posizioni nel girone bianco per la squadra di coach Matteo Boniciolli significherebbe passare dal vantaggio del campo solo nei quarti dei play-off, che ha già, ad averlo quanto meno sino in semifinale. Sempre che non sia poi gravato dalla nuova alternanza gare o peggio ancora, e tocchiamo ferro, da casi Covid che portino a non poter rispettare gli attuali protocolli Fip e, quindi, allo 0-20 che nelle serie ravvicinate dei play-off significa eliminazione. In caso di contagi in fase a orologio è possibile la rinuncia a una sola gara, con ricorso poi al quoziente vittorie per la classificazione ai play-off. A meno che non si prenda esempio dalla A che ha fatto slittare l'ultima di stagione regolare per il Covid a Brindisi.

Intanto, capitan Michele Antonutti e compagni – che recuperano Vittorio Nobile a riposo per risentimento muscolare nel recupero con Trapani sabato – partono da 1-1 nei confronti stagionali con Forlì. Il 13 novembre sono stati battuti 70-76 in rimonta nei quarti di Final eight di Supercoppa giocando senza DJ per problemi di tesseramento, mentre i romagnoli erano privi di Giacchetti, Bolpin e Bruttini. I bianconeri si sono presi la rivincita il 2 aprile eliminando per 67-62 nei quarti di coppa Italia la banda di coach Dell'Agnello che aveva Landi e Bruttini acciaccati e oggi dice di voler recuperare la brillantezza persa a causa di infortuni. Scoppia di salute dalla Coppa, persa in finale contro Napoli, il gruppo di Boniciolli che contro Forlì ha avuto hombre del partido Matteo Schina reduce ora dalla sconfitta al supplementare ieri in B con la Falconstar contro Civitanova, gara in cui ha segnato 9 punti, recuperato 5 palle e servito 3 assist. A Cervia è stato premiato quale miglior giovane Lodovico Deangeli e il coach dalla Lavoropiù, sabato ha chiuso alla grande la prima fase Joseph Mobio. Sotto a chi tocca contro Forlì.

Oggi, alle 20.45 diretta tv su Ms Sport (Dtt canale 173 in Fvg) e Ms Channel (Sky 814), chiude il girone bianco Tortona-Scafati con i campani che inseriscono Cervi, ma privi di Marino e Sergio infortunati.

Sezione: Focus / Data: Dom 25 aprile 2021 alle 10:50
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print