La settimana decisiva

05.07.2020 11:19 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
La settimana decisiva

Ha ragione Gotti, questa è la settimana più importante di tutto il campionato. La vittoria di Roma e il crollo del Lecce (salentini ko anche ieri sera contro il Sassuolo) danno all'Udinese l'occasione di chiudere una volta per tutte il discorso salvezza. Confermare un posto in A subito, evitando patemi nella seconda metà di luglio. Le condizioni sono assai favorevoli. 

Nell'ordine, oggi il Genoa, giovedì la SPAL a Ferrara, domenica di nuovo al Friuli la Samp. Fare punti in queste tre gara vorrebbe dire staccarsi ancor di più dal terz'ultimo posto e mettersi in una condizione di completa sicurezza. Dietro non corrono, i bianconeri devono approfittarne. Ci si salva anche così, approfittando dei passi falsi altrui. La corsa salvezza non si fa su sé stessi ma sugli altri e l'Udinese oggi è davanti di 6 punti.

Tre scontri salvezza. Si parte questa sera al Friuli, in arrivo il Grifone di Nicola. L'ex dal dente avvelenato, sedotto e poi abbandonato. Il tecnico, arrivato a Udine con le stimmate del salvatore, in bianconero è durato ben poco. Una delusione totale la sua Udinese: una squadra abulica e rinunciataria, senza una vera e propria identità. Peccato, in molti credevamo fosse davvero l'uomo giusto con il quale costruire quel tanto auspicato progetto. Non lo era. Missione simile a quella friulana per lui sotto la Lanterna: salvare una squadra con tanti problemi. Tanto fumo e poco arrosto? Vedremo a fine stagione.

L'Udinese, rilanciata dalla vittoria all'Olimpico, arriva alla partita nelle migliori condizioni. Stimolata, rinvigorita dai tre punti romani la bianconera ora vuole dare continuità, cosa che in questi anni ha sempre faticato a fare. Continuità nella prestazione e ovviamente nei risultati. La crescità c'è, dopo il passo falso di Torino, già contro l'Atalanta - oggi inarrestabile per chiunque - gli uomini di Gotti hanno dimostrato di essersi rimessi in careggiata. Il gioco c'è, le occasioni pure, con un pizzico di freddezza in più sottoporta - bentornato Lasagna - arrivano anche i punti. 

Partita importantissima allora, la vera e propria svolta. Una vittoria oggi segnerebbe in maniera determinante il percorso. Lo sa Gotti, lo sanno i giocatori, questa è la settimana da non sbagliare.