Primavera, Moras: "Qualcosa di buono si è visto, non dobbiamo guardare al risultato. Gare che ci fanno capire com'è il calcio dei grandi"

16.09.2020 20:20 di Jessy Specogna   Vedi letture
Primavera, Moras: "Qualcosa di buono si è visto, non dobbiamo guardare al risultato. Gare che ci fanno capire com'è il calcio dei grandi"

Max Moras, tecnico della Primavera bianconera, ha parlato ai microfoni di Udinese Tv al termine del match perso per 7-0 contro la Manzanese.

Oggi nonostante il pesante KO si è visto qualcosa di meglio rispetto alla gara contro il Chions

Si dai diciamo di si anche se comunque commettiamo troppe disattenzioni, regaliamo goal e questo è un atteggiamento che di sicuro dovremmo migliorare. Ma non importa, non dobbiamo guardare al risultato. Abbiamo scelto gare contro squadre di assoluto livello per poter cambiare la mentalità di questi ragazzi. Questo è il calcio degli adulti al quale ci stiamo abituando e noi stiamo cercando di cominciare a far capire a questi ragazzi com’è il calcio dei grandi. Oggi qualcosina di buono si è visto, dobbiamo ancora migliorare tanto ma sono sicuro che i risultati arriveranno. Colgo l’occasione per fare i complimenti a Bruno, il nostro terzo portiere, ho anche fatto fare un applauso a fine gare a tutto il gruppo perché è un esempio per la fame e al grinta che ci mette ogni giorno. Anche oggi ha fatto una buonissima prestazione quindi sono davvero contento.
 

Se non sbaglio ad un certo punto della gara ho visto anche un 3-4-3, è un’idea per il futuro o è stata dettata oggi dalle circostanze?

Si, abbiamo usato per un attimo anche il 3-4-3. È un’idea che stiamo provando per il futuro perché a noi piace giocare con il play basso, come fa la prima squadra, ma viste le caratteristiche dei nostri ragazzi stiamo provando anche soluzioni alternative perché se in mezzo al campo qualcuno è stanco dobbiamo utilizzare soluzioni diverse.
 

Quali i prossimi impegni della squadra?

Sabato abbiamo un’amichevole con il Cjarlins Muzane, una squadra di assoluto livello. La Manzanese è forte ed è costruita per fare un campionato buono di Serie D, il Cjarlins Muzane probabilmente è costruito per qualcosina di più. Sono i ragazzi che ho allenato io fino allo scorso anno, sarà un altro test che ci servirà per migliorare la mentalità. Mercoledì prossimo invece è in programma un’amichevole contro il Venzone e poi si inizierà con gli impegni ufficiali di Coppa Italia e Campionato.