Dopo il derby Fvg, vinto da Cividale a Monfalcone, le squadre regionali ripartono giocando oggi la quarta di ritorno nel girone C1 di serie B. La Gesteco Ueb, alle 19.30 (arbitri il riminese Lorenzo Bianchi di Riccione e la fermana Valeria Lanciotti di Porto San Giorgio; diretta tv su Telefriuli e streaming su Lnp Pass per abbonati), al palaPerusini inviolato ospita la Vega Mestre e, sfatato il tabù trasferta, cerca il primo tris di successi di fila. La Pontoni Falconstar, alle 19 (arbitri il vicentino Filippo Castello di Schio e il trevigiano Gianmaria Bortolotto di Castello di Godego; diretta streaming su Lnp Pass per abbonati), a Senigallia nella trasferta più lunga della prima fase del campionato vuole riprendere la marcia interrotta nel derby al palaPaliaga dopo quattro vittorie.

LA GESTECO CON MESTRE CERCA IL PRIMO TRIS DI SUCCESSI  

La squadra di coach Stefano Pillastrini può centrare contro Mestre il filotto più consistente migliorando le due vittorie consecutive ottenute con Tramarossa Vicenza e Guerriero Ubp Padova, testa-coda interno propostole dal calendario dopo il quale ha patito però le prime due sconfitte di fila a San Vendemiano a fine andata e Senigallia a inizio ritorno, prima di guarire dal mal di trasferta nel derby. Battere la Vega consentirebbe a capitan Giovanni Fattori e compagni di consolidare la pur buona classifica, in cui tallonano a 2 punti il trio in vetta composto da Vicenza, Antenore Virtus Padova e Belcorvo Rucker San Vendemiano. I trevigiani vi sono saliti in settimana battendo 74-62 il fanalino di coda Ubp nel recupero della quarta d'andata, sfida che replicheranno domani fuori casa nel ritorno. Fra l'altro, oggi i berici ospitano i patavini della Virtus e quindi, vincendo con Mestre, i ducali riaggancerebbero almeno la perdente di questo scontro al vertice.

Per centrare il tris i ragazzi del presidente dell'Ueb, Davide Micalich, hanno dalla loro il fortino ducale dove finora hanno vinto le cinque gare casalinghe, nell'ultima prevalendo 81-63 sulla co-capolista Antenore. Successo rotondo bissato dal 65-83 nel derby e di meglio (+20) avevano fatto solo con l'89-69 sempre sui cantierini all'andata. Con queste due belle risposte il “Pilla” ha rodato il nuovo assetto di squadra: doppio play Eugenio Rota e Alessandro Cassese, guardia Adrian Chiera che nella prima ha “detto” 29 e nella seconda 23 (punti), lunghi atipici Leonardo Battistini e Gabriele Miani. In uscita dalla panchina è un lusso vicino a canestro capitan Fattori, mentre cambia gli esterni Norman Hassan arrivato dopo l'infortunio al pivottone Alessandro Vigori nella seconda di B a Rubano con la Virtus Padova, contro cui l'italo-somalo era ai box nel ritorno. Sempre più utilità d'impiego trovano Daniel Ohenhen oggi al rientro dopo l'infiammazione a una spalla, Pietro Agostini migliore rimbalzista con 8 carambole a Monfalcone e il 2004 Enrico Micalich, due assist con l'Antenore. Così nel derby il neopapà Riccardo Truccolo, autoesclusosi contro la Virtus Padova  per la nascita di Dana (auguri), non ha visto il campo e in settimana ha risolto l'accordo con l'Ueb.

Alla Gesteco si va avanti con la cavalleria leggera, rispetto all'artiglieria pesante d'inizio stagione (Rota, Chiera, Miani, Fattori e Vigori il primo starting five made in Pillastrini), che ha avuto un autorevole riconoscimento dal coach cantierino Matteo Praticò dopo il derby a Monfalcone: “Credo che, tempo un mese, Cividale faticherà a perdere contro qualsiasi team della categoria”. Intanto, è avvisata la Vega che all'andata a Mestre si è imposta sulla Gesteco di misura per 81-79 grazie anche a 11 punti dell'ex Apu Gsa Udine, Mauro Pinton, che oggi dovrebbe essere a mezzo servizio, mentre la Gesteco recupera appieno Hassan dopo i guai muscolari di due turni fa.

LA PONTONI MARCIA SU SENIGALLIA PER RIPARTIRE      

Reso omaggio ai ducali, Praticò ne ha anche per i suoi nel post derby: “Siamo rimasti in partita per due quarti e mezzo e non è poco contro una squadra che non è un'avversaria alla portata per noi. Anzi, non solo per noi direi”. Il ritorno in squadra del play Alessandro Scutiero, che ha esordito in campionato contro la Gesteco segnando 12 punti con il 60% al tiro da tre, aiuterà la Falconstar a recuperare qualità. Oggi la squadra cantierina è attesa alla riprova a Senigallia, in casa della Goldegans che vincendo 106-107 dopo un supplementare all'andata a Monfalcone ha portato alle dimissioni Luigi Tomasi, allenatore della promozione in B della Falconstar. Dopo le tre sconfitte iniziali con lui e le prime due con Praticò in trasferta, capitan Luca Bonetta e compagni hanno inanellato quattro successi interrotti nel derby. Oggi, passando nelle Marche, possono riagganciare Senigallia a quota 10 dopo avere chiuso il discorso retrocessione diretta grazie al 2-0 sull'Ubp. “Al di là delle qualità tecniche – chiosa Praticò – serve metterci anche il cuore per giocare bene”.  

Sezione: Focus / Data: Sab 13 febbraio 2021 alle 09:49
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print