Barak: "Sono tornato ai miei livelli. A Udine sto benissimo"

15.10.2019 16:14 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Barak: "Sono tornato ai miei livelli. A Udine sto benissimo"

Dagli studi di Udinese Tv ha parlato Antonin Barak, il nostro centrocampista è intervenuto alla trasmissione del lunedì sera “Udinese Tonight”. Ecco le sue dichiarazioni: "Sto molto bene, sono tornato ai miei livelli. Lo dicono anche i dati raccolti durante gli allenamenti con il gps. Sono felice di come ho recuperato e adesso penso positivo. Durante lo scorso anno è stata dura mentalmente: mi è mancato tanto il calcio ma per fortuna adesso è tutto alle spalle e sono al 100%.
 In quel periodo è stata fondamentale la vicinanza della mia ragazza, la cosa più brutta è stata l’incertezza sui tempi del ritorno considerando che io vorrei sempre essere al campo per allenarmi.

Mi sento una mezz’ala, ho sempre giocato in quella posizione, sia nelle squadre di club che in nazionale. Mi piace giocare anche più avanti, da trequartista, ma per le mie caratteristiche sento di poter aiutare di più la squadra a centrocampo. Tuttavia sono a disposizione per giocare in qualsiasi ruolo. Ho sempre contribuito alla fase offensiva della squadra e per questo non vedo l’ora di dare il mio contributo per segnare più gol perché i 3 realizzati sin qui sono pochi.
 

In Repubblica Ceca il livello è più basso rispetto all’Italia, l’unica squadra di alto profilo è lo Slavia Praga. In Serie A, infatti, sono cresciuto molto tatticamente ed anche la velocità del gioco è diversa.  Ho avuto la fortuna di iniziare a giocare in un’accademia a Pribram, in cui studiavo e giocavo a calcio. Lì mi sono formato anche tecnicamente perché veniva applicato un metodo simile a quello dell’Ajax.

Sto benissimo qui a Udine, tutti sono molto affettuosi con me, anche nei periodi più difficili per me e per la squadra. Per questo anche per i nostri tifosi voglio dimostrare tutto il mio valore. Infatti, quando mi ha chiamato l’Udinese, non ho esitato ad accettare ricordando anche i tanti giocatori cechi che erano stati qui come Jankulovski, Sivok e Vydra. Da bambino, poi, guardavo spesso le partite dell’Udinese".