Nel giro di poche ore sembrano essere cambiate le strategie dell'Udinese riguardo al reparto poriteri. Se è ormai chiaro da tempo che il giovane Scuffet resterà a Udine per crescere e che ci vorrà ancora del tempo prima che possa essere completato il suo ciclo in bianconero, certo è che si deve affiancargli un portiere di alto livello che possa aiutarlo e fargli da guida, dandogli lo spazio ed il tempo necesseraio, senza alcuna fretta, per crescere. Fino a qualche giorno fa sembrava che Brkic dovesse ricoprire questo ruolo. Oggi invece, con la permanenza del portiere della nazionale greca Karnezis, il cui trasferimento al Benfica è saltato dato che i biancorossi hanno scelto di puntare sul brasiliano Julio Cesar, le cose sono cambiate. A Udine dovrebbe restare l'ex portiere del Granada, mentre toccherà a Brkic e a Kelava dire addio al Friuli e cercarsi una nuova sistemazione. Per il serbo c'è qualche offerta in serie A anche se ad oggi le piste più consistenti dicono estero, con la Germania in pole. Per Kelava invece si sta profilando un passaggio in prestito al Granada.

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 21 agosto 2014 alle 11:00
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @@PontoniStefano
vedi letture
Print