Un anno fa Marko Livaja sembrava pronto per emergere in tutta la sua potenza. Un'esuberanza e una freschezza atletica che parevano doti naturali, in grado di donargli una grande carriera. Invece il suo destino all'Atalanta è stato ben diverso. Il rifiuto di scaldarsi a Colantuono domenica a Udine poi è stata la ciliegina sulla torta che ha convito il dg Marino a sbarazzarsi di lui a fine stagione. Poche presenze, pochissimi gol e tanto nervosismo. Svalutato completamente a giugno ritornerà all'Inter. Senza, probabilmente, grandi plusvalenze finanziarie. Ed è un peccato per un attaccante che non ha ancora compiuto 21 anni. Nonostante tutto però qualche squadra che volgia il croato ancora c'è. L'Udinese infatti già nello scorso gennaio aveva provato un approccio poi non andato a buon fine ed a giugno potrebbe di nuovo farsi avanti per acquistarne la metà del cartellino. Sia con l'Inter che con l'Atalanta i rapporti sono più che buoni e non dovrebbero esserci grossi ostacoli per chiudere la trattavia con un esito positivo. Un attaccante che si punterà a rivalutare e a riportare ai livelli del mondiale U-20. Guidolin di miracoli così ne ha già fatti.

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 27 febbraio 2014 alle 09:15
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print