Udinese-Genoa 2-2, i tre passaggi chiave, Lasagna bene, Zeegelaar...

05.07.2020 23:57 di Davide Marchiol   Vedi letture
Udinese-Genoa 2-2, i tre passaggi chiave, Lasagna bene, Zeegelaar...

Eccoci con i tre passaggi chiave post partita. Tocca a Udinese-Genoa.

1. Lasagna ancora in gol. Quattro gol in tre partite per il capitano dell'Udinese, che ha ritrovato quasi improvvisamente il senso di gol e la tranquillità necessaria per metterla dentro. Dopo un anno e mezzo di appannamento ora si rivede il giocatore che fece ben dodici reti al primo anno in bianconero. Il feeling con Fofana è altissimo, con i due che si trovano spesso, anche oggi assist di Seko per KL15. Così si che può diventare un bel attaccante, sfruttando la rapidità e rimanendo lucido a sufficenza davanti al portiere per batterlo;


2. Fofana sempre più indispensabile. Tutti gli occhi dell'Italia sono su De Paul, ma è Seko Fofana quello che sta impressionando di più. Da quando è arrivato Gotti l'ex Manchester City ha trovato continuità nelle sue prestazioni dopo due anni fatti di tantissimi bassi e pochi alti. Oggi gol e assist, migliorando lo score e rimanendo il miglior assistman della squadra dopo il suggerimento di De Paul. Senza di lui il centrocampo dell'Udinese perde tantissimo;

3. Zeegelaar, ingenuità non da categoria. Si stava dimostrando un ottima pedina sulla sinistra l'ex Watford, subentrando sempre bene al titolare Ken Sema, che si è guadgnato la titolarità nel girone d'andata a suon di prestazioni. Oggi però un errore che probabilmente alla fine per l'obiettivo non influirà, sicuramente però determina il risultato. Entrare così in area su un giocatore che dà le spalle alla porta è una decisione poco comprensibile.