Samir operato, ora dietro bisognerà intervenire

06.12.2018 08:00 di Davide Marchiol  articolo letto 1297 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Samir operato, ora dietro bisognerà intervenire

Brutta tegola per Nicola, che perderà Samir per diverso tempo. Il giocatore infatti aveva riportato contro la Roma un infortunio alla caviglia con interessamento dei legamenti e oggi sarà sottoposto a un intervento di ricostruzione delle strutture capsulo legamentose della caviglia destra. Preso atto della cosa, il suo recupero si prospetta lungo, con quindi un'opzione in meno per una retroguardia che, con il passaggio alla difesa a tre (o a cinque a seconda dei casi) era già contata numericamente. Nel caso in cui infatti uno dei terzini o un centrale abbia qualche problema, Opoku e Molla Wague sono rimaste le uniche alternative, con i due che hanno evidenziato qualche limite, chi di gioventù, chi proprio strutturale.

C'è da dire che il brasiliano è veramente sfortunato. La prima annata (da terzino sinistro) è stata di ottimo livello, con Iachini e Delneri che gli hanno dato tanta fiducia, ripagata. Poi un problema al ginocchio e un'annata complicata, dove da esterno ha fatto benino, mentre da centrale ha denotato più di qualche problema, con amnesie e lisci troppo frequenti. In questo avvio di campionato era in leggera ripresa. Da centrale stava confermando i suoi limiti, mentre messo quarto di difesa stava tornando a far vedere cose discrete. Ora con questo infortunio il suo futuro (che nel 2016-2017 sembrava roseo) è tutto da scrivere.

Detto questo, la società dovrà riflettere sulle prossime mosse. La difesa sembrava potesse essere lasciata così com'era a gennaio, ma questo infortunio potrebbe portare a un intervento anche per quanto riguarda la retroguardia. Il sogno Bonifazi resterà tale, quasi impossibile che il Torino se ne privi per il futuro, ma un giocatore polivalente e magari che già conosce la categoria, come quell'Andreolli che non sta trovando spazio a Cagliari e che spesso è stato avvicinato ai colori bianconeri, potrebbe servire. Si preannuncia un mercato caldo a gennaio e anche l'Udinese, viste le defezioni, potrebbe dire la sua.