Vicenza-Pordenone, i Top & Flop: bene Candellone, Berrettoni assente inguistificato

10.02.2019 11:25 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture
Vicenza-Pordenone, i Top & Flop: bene Candellone, Berrettoni assente inguistificato

Al “Romeo Menti” davanti ad una cornice di pubblico spettacolare e da categoria superiore, il derby del triveneto tra Vicenza e Pordenone finisce con un pareggio per 1-1 giusto per quanto visto con due squadre che hanno lottato su ogni pallone, ma che hanno fatto fatica a creare occasioni da rete. E’ un pari che permette ai Ramarri di conservare l’imbattibilità esterna in questo campionato, ma che vede la Triestina avvicinarsi: sono sette ora i punti di vantaggio sui giuliani.

TOP

Giacomelli (Vicenza): è l’anima dei biancorossi, ci prova fin dal primo minuto a mettere in difficoltà la difesa neroverde. A volte è frettoloso nelle scelte, ma è uno dei pochi che non si ferma e lotta su ogni pallone. E’ suo l’assist che permette al Vicenza di portare a casa un pareggio, la palla che fornisce a Maistrello è solo da spingere in rete. INDIAVOLATO

Candellone (Pordenone): un guizzo che poteva valere tre punti in una partita in cui i neroverdi faticano a costruire occasioni e sbagliano parecchio in avanti. Ritrova il gol dopo due mesi con un colpo di testa perfetto, potente, in cui è bravo ad anticipare tutti sul corner battuto da Burrai. LIBERAZIONE

FLOP

Arma (Vicenza): il grande ex della partita, praticamente non si vede mai. I compagni lo cercano spesso con cross poco gestibili in area di rigore e su di lui fanno buona guardia i centrali neroverdi che non gli lasciano mai un metro libero. Ma lui fa poco per mettersi in mostra NON PERVENUTO

Berrettoni (Pordenone): come il suo ex compagno di squadra si vede davvero poco, mai un guizzo degno di nota per accendere l’attacco dei Ramarri. Ha la palla buona per portare in vantaggio i suoi nel primo tempo, ma la calcia altissimo. Poi praticamente scompare e il cambio a metà ripresa è inevitabile. ASSENTE NON GIUSTIFICATO