Pordenone, Tesser in conferenza stampa: "Soddisfatto del mercato, porteremo sul campo l'entusiasmo della promozione"

26.08.2019 11:36 di Jessy Specogna   Vedi letture
Fonte: www.pordenonecalcio.com
© foto di Antonio Ros/Pordenone Calcio
Pordenone, Tesser in conferenza stampa: "Soddisfatto del mercato, porteremo sul campo l'entusiasmo della promozione"

Il Pordenone è pronto allo storico esordio in serie B. 

Mister Attilio Tesser ha presentato così la gara nella conferenza stampa della vigilia:

“L’emozione per il primo campionato in Serie B del Pordenone c’è. Come c’è grande rispetto per il Frosinone, che viene dalla A. Il nostro modulo rimarrà lo stesso, cercheremo di fare la nostra partita a viso aperto, giocandocela. Dovremo fare benissimo entrambe le fasi, con massimo equilibrio. L’obiettivo è essere squadra, arrivare pronti e di cercare di dare il meglio di noi domani come durante tutto il campionato. Siamo consapevoli del valore dell’avversario, ma dobbiamo concentrarci solo su di noi”.

“Qualche dubbio ce l’ho tra centrocampo e attacco. Mi aspetto un buon pubblico, che ci dia un grande incitamento, e sono convinto che anche qualche curioso di Udine ci aiuterà a riempire uno stadio così bello”.

“Abbiamo fatto un buon precampionato, abbiamo steccato in Coppa Italia, ma abbiamo giocato anche lì la nostra partita. Forse non eravamo al meglio, lunedì mi aspetto passi avanti. Dobbiamo portare sul campo l’entusiasmo della promozione, e metterci tutte le qualità che ci hanno portato a vincere il campionato. Sono soddisfatto del lavoro svolto quest’estate”.

“Il Frosinone, insieme a Empoli e Cremonese, è una delle favorite alla vittoria finale. La loro squadra è rimasta più o meno la stessa che ha giocato in Serie A, hanno grande qualità e dovremo stare attenti. Non possiamo pensare ai nomi che scenderanno in campo per loro, a subire e basta: dobbiamo farci valere”.

“Nesta è al secondo anno da allenatore, ma si porta dietro un bagaglio di esperienza da calciatore impressionante. Ha già fatto molto bene a Perugia. Noi non dovremo avere timori reverenziali”.

“Sono soddisfatto del mercato, è stato fatto un buon lavoro secondo quelle che sono le possibilità della società. È stato un mercato intelligente, con l’inserimento di giovani interessanti e giocatori che conoscono già la categoria, unendoli alla conferma del gruppo storico che ci ha dato tantissime soddisfazioni”. 

“Molti ci mettono tra le possibili sorprese del campionato? L’obiettivo rimane la salvezza, fare più punti possibili fin dalle prime giornate, e quello è il primo step, il più realistico. Il resto dipende da quanto saremo bravi, ma si vedrà più avanti. Fare previsioni adesso ha poco senso”.