Fase a orologio iniziata nel migliore dei modi per l'Apu Old Wild West che, tra le mura del Carnera, supera Forlì per 79-70. Dopo un inizio di gara quasi sconfortante per i bianconeri, la rimonta è iniziata dal secondo quarto, trasformandosi in una cavalcata micidiale per gli ospiti, scesi nel punteggio e mai più capaci di risalire. Complimenti a tutti i giocatori, autori di una prova corale di livello superiore.

Antonutti 6,5: mani preziose, le sue. Capaci di infilare triple e di catturare preziose carambole. Sempre al posto giusto nel momento giusto.

Giuri 7,5: sontuoso nel punire Forlì ogni volta che ne ha occasione.

Amato s.v.: minuti di fatica quelli che gioca, pochi per un giudizio concreto.

Foulland 6: ai liberi è disastroso, nel gioco ha avversari tosti da tenere a bada. Non affonda ma neppure brilla. 

Pellegrino 7,5: in fiducia avrebbe meritato anche i minuti finali. Sì, perché gioca la miglior gara dell'anno, fin qui, con tanti rimbalzi raccolti e tante giocate di qualità.

Italiano 7: un paio di spunti clamorosi come una tripla cadendo all'indietro mettono l'ombrellino nel long drink di quella che è stata una prova solida.

Johnson 7,5: gioca a singhiozzo all'inizio per via del problema-falli. Decide, quindi, di massimizzare il rendimento segnando tutto quello che gli passa tra le mani. Oltre a questo ci sono assist e intercetti preziosi.

Schina 5,5: parte bene ma si perde anche in alcuni passaggi. Prova appena sotto la sufficienza, comunque.

Deangeli 7,5: il terzo quarto c'ha il suo marchio. Sale di livello e lo si vede. Avrebbe strappato una standing ovation a pubblico presente.

Mobio 6: due canestri sulla sirena e alcune difese competenti. Calca bene il parquet, senza timori.

All. Boniciolli 7,5: l'Apu cade nel primo quarto ma si rialza alla stragrande. Vedere una squadra giocare così fa sempre un gran piacere.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 25 aprile 2021 alle 20:10
Autore: Francesco Paissan
Vedi letture
Print