Zampano: "Sabato dobbiamo far punti, io mi alleno al massimo, non vedo l'ora di avere un'occasione"

13.03.2018 21:28 di Davide Marchiol  articolo letto 390 volte
Zampano: "Sabato dobbiamo far punti, io mi alleno al massimo, non vedo l'ora di avere un'occasione"

Ospite a Cassacco per la presentazione della Junior Tim Cup, Francesco Zampano si è concesso ai giornalisti per alcune domande:

"Sappiamo che il sogno di ogni bambino è fare il calciatore. È un'emozione anche per noi perchè facciamo contenti dei bambini e la cosa ci rende orgogliosi. Io purtroppo non ho avuto l'occasione in passato di parteciparvi, ma molti miei compagni me ne hanno parlato come di una bellissima esperienza".

Per Zampano di recente l'emozione di partecipare a uno stage della Nazionale: "Sì diciamo che sono molto contento di indossare la maglia della Nazionale anche solo per uno stage. Però devo restare concentrato sul campionato e dobbiamo pensare a fare punti".

Dopo quattro ko di fila c'è voglia di riscatto: "Abbiamo affrontato squadre importanti nelle ultime partite, ora arrivano squadre forti, ma per noi più abbordabili. Dobbiamo cercare di battere il Sassuolo e fare tre punti sabato. Noi scendiamo in campo sempre per vincere, se vinci sabato la salvezza può considerarsi un discorso chiuso".

Dopo due partite Zampano non ha più avuto molto spazio: "Davanti a me c'è un altro ragazzo, ognuno vuole giocare, penso che tutti daranno il massimo per poter avere spazio. Sapevo che arrivando qui avrei avuto davanti Widmer, cercherò di farmi trovare sempre pronto".

Le differenze tra Oddo a Pescara e Oddo a Udine: "Sicuramente con Oddo a Pescara era diverso, perchè eravamo appena saliti in A. Come lavoro è uguale, il mister darà tanto come allenatore, queste partite erano difficili, abbiamo giocatori importanti fuori come Lasagna, dobbiamo far punti sabato".

Zampano è in prestito con diritto di riscatto, sarà fondamentale giocare qualche partita per dimostrare il proprio valore: "A livello personale come tutti voglio giocare, mi sto allenando bene, cerco di mettere in difficoltà il mister, poi l'ultima decisione spetta a lui".