Sarà Francesco Guidolin a decidere il suo destino. Ma deve muoversi. Un futuro da direttore tecnico col suo staff è escluso. Se Guidolin vorrà allenerà la squadra che per 3 anni di fila ha portato in Europa e condotto a una tranquilla salvezza. Ma dovrà comunicarlo in fretta. La società non vuole aspettare. Ieri il tecnico di Castelfranco Veneto ha parlato da allenatore: "In questi 4 anni abbiamo costruito la squadra attorno a Di Natale, con il 3-5-1-1, ora siamo passati alla difesa a 4 con 3 centrocampisti e due giocatori a supporto di Totò. In questo periodo ho valutato il nuovo acquisto Edenilson. E' simile a Pereyra (destinato a partire). La squadra a Verona mi ha soddisfatto, sono concentrato sul mio lavoro, su questo finale e devo dare il meglio di me stesso". Una buona chiusura può convincerlo a continuare. Due mesi fa sembrava deciso a cambiare e fare il d.t. "Col club (Gianpaolo e Gino Pozzo) ho parlato 20 giorni fa e abbiamo chiarito": L'Udinese non lo esonererà, ma vorrebbe sapere tutto a breve. Lui ha ribadito che sabato "non dirò nulla". In alternativa piace Eusebio Di Francesco.

Sezione: Notizie / Data: Mer 14 maggio 2014 alle 17:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Francesco Digilio / Twitter: @@FDigilio
vedi letture
Print