Rebus attacco: tra certezze, possibilità e suggestioni estive

20.06.2019 16:00 di Stefano Fabbro   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Rebus attacco: tra certezze, possibilità e suggestioni estive

Il reparto offensivo è senza dubbio quello che necessita del principale colpo ad effetto dal calciomercato, ancor di più se le sensazioni sulla mancata conferma di Stefano Okaka verranno rispettate. La situazione offensiva al momento è ancora un rebus, perchè se a centrocampo e in difesa Jajalo è già ufficiale, mentre Becao sembra in dirittura d'arrivo, in attacco si sono sentiti tanti nomi ma poche trattative significative. 
Ma partiamo da chi c'è già: Pussetto, Teo e Lasagna a meno di sorprese dovrebbero essere confermati, sull'argentino sono riposte le principali speranze, sprazzi da grande calciatore si sono visti nella stagione appena conclusa, ora per lui arriva l'anno della consacrazione, ma la fiducia di Tudor su di lui sembra essere molto ampia. Per Teo e Kevin invece lo spirito di rivalsa sarà l'arma principale per sfondare nel campionato che verrà, per il polacco c'è da dimenticare una stagione praticamente da "fantasma", la volontà della società è quella di rilanciarlo per non perdere il grosso investimento fatto su di lui nello scorso agosto; per KL15 invece il discorso è diverso, per l'ex Carpi l'anno venturo dovrà essere quello del riscatto dopo una stagione fatta da più ombre che luci, dove da uomo copertina dei bianconeri è diventato una delle delusioni stagionali, ma le parole spese da Marino su di lui fanno presagire un destino ancora in bianconero per lui: "se Lasagna non arriva in doppia cifra vuol dire che abbiamo fallito tutti"; parole pesanti, di fiducia ma anche di sprono per un ragazzo che caratterialmente sembra essere ancora fragile.


Chiaramente tre elementi non possono bastare per considerare il reparto offensivo completo, la possibilità più concreta riguarda il nome di Mariusz Stepinski, giovane attaccante polacco del Chievo, sei gol nell'ultimo campionato, un profilo che piace e che rientra nei parametri finanziari dell'Udinese, che però deve fare attenzione alla concorrenza del Celta Vigo, inseritosi nelle ultime ore sul ragazzo. Inoltre, è ancora vivo l'interesse per Stuparevic, promettente attaccante serbo, che sembra essere vicino ai bianconeri via Watford, potrebbe dunque essere lui l'ultima scommessa offensiva della famiglia Pozzo. 


Tra le conferme e le reali possibilità, però, il mercato estivo, si sa, offre anche delle simpatiche suggestioni ai tifosi friulani, la prima potrebbe riguardare il nome di Andrea Pinamonti e l'idea di impostare con l'Inter un affare in stile "Mandragora", visto che i neroazzurri sarebbero disposti a cedere il ragazzo solo in prestito o inserendo un diritto legittimo di recompra; un altro nome in grado di scaldare il cuore della piazza friulana poteva essere quello di Ciccio Caputo, bomber dell'Empoli, il quale però ormai sembra essere diretto a Genova, sponda "Grifone", per seguire Andreazzoli, il mister che lo ha consacrato anche in serie A. Un'occasione da prendere al volo potrebbe chiamarsi Alfredo Donnarumma, numero nove del Brescia neopromosso e capocannoniere della scorsa serie B, l'attaccante però sembra essere in rotta con la società delle "Rondinelle" ed ecco perchè mi sento fortemente di candidarlo per una possibile trattativa con l'Udinese, infine, una fantasia più che una suggestione, porta al nome di Mitrovic, attaccante del Fulham che l'Udinese segue dai tempi dell'Anderlecht, chissà che magari con un aiutino del Watford...