Udinese-Sassuolo, una di quelle partite che non si possono perdere

19.04.2019 11:37 di Tommaso Cossio   Vedi letture
Udinese-Sassuolo, una di quelle partite che non si possono perdere

Sabato alle 15, l'Udinese ospiterà il Sassuolo.
Dalle due trasferte romane sono arrivate due sconfitte di seguito, ma entrambe le prestazioni hanno fatto intravedere una condizione ed un idea di gioco generalmente  positiva. Se la partita contro la Roma è stata persa per un episodio quella contro la Lazio è stata complessivamente ben gestita, l'Udinese ha sicuramente pagato la qualità dei Bianco Blu in fase d'impostazione e la difesa non ha retto l'urto con il reparto offensivo capitolino.

Roma e Lazio in trasferta, a distanza di pochi giorni sono un' impresa per qualsiasi squadra.
Gli obbiettivi europei delineano perfettamente la qualità degli ultimi due avversari della squadra di Tudor. In Serie A non basta giocare alla pari per poter portare a casa punti, i fattori che modificano  una partita sono tantissimi e tra tutti questi onestamente la fortuna questa stagione è un po' mancata fino adesso. Tra rigori sbagliati 
, "Eurogoal" subiti e legni presi l'Udinese quest'anno sta vivendo una stagione sfortunata.


Non sono giustificazioni ma semplicemente dati oggettivi, i tifosi hanno sempre il diritto di criticare ma bisogna anche fare i complimenti per l'impegno, la dedizione  e la mentalità che la squadra ha comunque mostrato in queste ultime partite nonostante le circostanze in cui sono state disputate.  La squadra non ha deluso le aspettative, 
e continuando su questa linea nelle prossime gare avrà buone  probabilità di, mostrare un buon calcio, in Primis, e di raggiungere la salvezza matematica il più rapidamente possibile.


La sfida con il Sassuolo apre diversi scenari e interessanti prospettive in vista di quella che sembra essere una di quelle sfide che ha tutto per stupire. " Utrumque teams habent optimum" athletae(Tutte e due le squadre hanno degli ottimi atleti). È vero, enrambe le square possono disporre di un organico di alto livello, il Sassuolo preferisce giocare con il 442 ed il 433, ha giocatori veloci ed una media realizzativa tra le più alte in serie A con 42 reti, ma allo stesso tempo con 51 reti subite lascia intravedere più di qualche  difficoltà in fase difensiva. 

Matri e Babacar sono due giocatori che se in giornata possono davvero fare la differenza, 
Duncan, Locatelli e Di Francesco sono giocatori che possono formare un centrocampo pericoloso, veloce negli scambi e tecnicamente efficiente. 

L'Udinese ha ritrovato Badu e D'Alessandro, Teodorcyzk  potrebbe essere preferito a Lasagna in coppia con Okaka. Dietro le punte agirà il solito De Paul con Pussetto pronto a subentrare nella seconda metà di gioco per provare a "spaccare" la partita. 

Servirà il contributo di tutti per portare a casa un risultato positivo. Ci vorrà concentrazione e dare continuità ad un modo di giocare che preferisce aggredire la palla anziché attendere gli avversari, l'Udinese gioca in casa una partita importantissima prima di Pasqua, non dovrà mancare nulla per conquistare tre punti imprescindibili per la permanenza in serie A.