36 punti in due, equamente distribuiti. Finito il girone d’andata la classifica dice che Udinese e Spezia si equivalgono. All’andata la squadra allenata da Italiano si impose alla Dacia Arena, a sorpresa a dire il vero, per due reti a zero grazie alla doppietta di Galabinov.

Il lunch-match di oggi ci dirà se sarà veramente così. Quella del “Comunale Alberto Picco” è una partita delicata tra due squadre che non navigano in acque tranquille in classifica. Si può tranquillamente parlare di scontro salvezza. 

Lo Spezia arriva dall’eliminazione di giovedì sera in Coppa Italia per mano del Napoli ma ha dalla sua un entusiasmo derivante dalle buone prestazioni che hanno permesso ai liguri di essere fuori dalla zona retrocessione al giro di boa della stagione. Gioco propositivo in avanti ma qualche distrazione a livello difensivo per la squadra ligure, come quelle che sono costate la sconfitta all’Olimpico contro la Roma nell’ultimo turno. Davanti dovrebbe esserci Galabinov, vista l’indisponibilità sia di Nzola che di Piccoli, con ai suoi lati Gyasi e Farias.

In casa Udinese la vittoria manca da troppo tempo ma le prestazioni, specie nell’ultimo periodo, ci sono state dato che sono state fermate due squadre come Atalanta e Inter. Ora, a queste prestazioni, va data continuità mantenendo l’attenzione difensiva alta e aggiungendo un po’ di coraggio e concretezza a livello offensivo in modo che possano arrivare i tre punti. Udinese senza Lasagna, passato al Verona, ma con Llorente che però dovrebbe partire in panchina a vantaggio di Nestorovski. Dietro il macedone probabilmente Deulofeu, mezz’ala Pereyra. In difesa si dovrebbe rivedere titolare Nuytinck complice anche la squalifica di Samir.

Sarà una partita da non sbagliare e che potrebbe fornire alcune risposte su che girone di ritorno vogliano affrontare le due squadre. Come sempre queste risposte le darà il campo. Appuntamento alle 12:30.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 31 gennaio 2021 alle 09:00
Autore: Alberto Artico
Vedi letture
Print