Luca Gotti, allenatore dell'Udinese, dopo il pareggio ottenuto nel finale sul campo del Bologna è intervenuto al microfono di Sky Sport, soffermandosi anche sulle proteste del collega Sinisa Mihajlovic per la gestione dei cartellini da parte dell'arbitro Giovanni Ayroldi: "Anch'io non sono d'accordo con parecchie decisioni su punizioni e cartellini, ognuno bada al proprio orticello. Ma devo dire che, come capita spesso, a rivedere la partita dopo le decisioni arbitrali appaiono in una forma diversa. Sono d'accordo con Mihajlovic, poi magari riguardando la partita si vedono cose diverse".

Sulla partita.
"Abbiamo sofferto nel primo tempo. Non eravamo noi, eravamo lenti e impacciati nelle decisioni, nelle scelte e nella corsa. Non mi è piaciuto per nulla il primo tempo, poi la ripresa si è aperta con l'episodio dell'espulsione e noi abbiamo avuto un atteggiamento completamente diverso. Abbiamo avuto lucidità nell'affrontare la partita. Se avessimo segnato prima sarebbe cambiato tutto, avremmo gestito la partita diversamente. Se l'allenatore deve analizzare l'atteggiamento della squadra è stato completamente diverso nella ripresa".

Vi muovete sul mercato?
"Non ne ho idea. Sembrerebbe che non ne abbiamo bisogno, ma questi continui infortuni, anche gravi come tre crociati o ricadute, non so che tipo di valutazioni faranno fare alla società al termine di un ciclo di partite ravvicinate in questo mese di gennaio".

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 06 gennaio 2021 alle 17:39
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print