Gazzetta dello Sport, le pagelle: male Sema e Larsen, De Maio e Fofana i peggiori

22.09.2019 09:58 di Jessy Specogna   Vedi letture
Gazzetta dello Sport, le pagelle: male Sema e Larsen, De Maio e Fofana i peggiori

MUSSO IL MIGLIORE 7 - Per dirla nel suo idioma, Musso y diez mas: stoppa Donnarumma, intercetta Bisoli e Sabelli. Lo trafigge il fuoco amico.

BECAO 5 - Apre la prima breccia in cui si infila Romulo, non dà mai una sensazione di sicurezza.

DE MAIO 4,5 - Inizia con dormita e scippo di Donnarumma, e la passa liscia. Il peggio sul gol: temporeggia troppo, non esce, devia in modo imparabile per Musso.

SAMIR 6 - Se la vede con Ayè e gliene porta via parecchie.

LARSEN 5 - Il motorino di destro si inceppa. E a sinistra non migliora.

WALACE 5 - Un tempo mezzala, un altro in regia. Lascia zero tracce.

JAJALO 6 - L'unico che prova a mettere un po' di ordine nel caos podistico che gli gira intorno.

FOFANA 4,5 - Litiga con la palla, non alza mai la testa per vedere dove sono i compagni. Esce tra i fischi.

BARAK 5,5 - Non fa scattare la scintilla per defibrillare la squadra.

SEMA 5 - Testa bassa, cerca con insistenza lo sfondamento. Senza riuscirci. 

NESTOROVSKI - SV

PUSSETTO 5,5 - Ha tre minuti di libertà sulla trequarti, mal sfruttati. Non dialoga mai con Lasagna.

OKAKA 5,5 - Mette (tanti) chili in attacco, poca utilità.

LASAGNA 5,5 - Da solo può poco, non lo attivano praticamente mai.

TUDOR 5 - L'unica cifra dell'Udinese è la percussione fisica. Non funziona, e lui non riesce a cambiare spartito.