Intervenuto negli studi di Sky Sport 24, Gianluca Di Marzio, giornalista del canale satellitare, ha dato importanti aggiornamenti sulla situazione del corteggiatissimo talento colmbiano Juan Cuadrado. Ecco le sue parole, trascritte da Tuttojuve.com: "E' uno dei pochi talenti arrivati grazie all'Udinese, che però non si è messo in mostra con la maglia dell'Udinese. Cioè, l'Udinese non ha mai puntato sino in fondo su Cuadrado: più su Muriel che non su Cuadrado, quindi lo ha prima prestato, poi ceduto in comproprietà. Alla fine è stata molto abile la Fiorentina, con Daniele Pradè - che lo conosceva e avrebbe già voluto portarlo alla Roma - a prenderlo per circa 6 milioni di euro per la metà: uno di prestito più cinque di riscatto. Adesso la seconda metà - perchè il cartellino è a metà tra Fiorentina e Udinese - ha avuto una super-valutazione: da quanto mi risulta, parliamo di 15 milioni di euro. Che è la cifra già messa sul piatto dall'Arsenal l'estate scorsa per prelevare la metà della Fiorentina. Solo che i viola avevano appena riscattato la loro prima metà, volevano tenere il giocatore almeno un altro anno e dissero di no. Adesso, però ci vorranno 30 milioni: 15 milioni l'una e 15 milioni l'altra. Bisogna vedere quale di questi club europei che si sono già messi in contatto con l'agente del giocatore siano disposti ad offrire tanto. Adesso sarà molto interessante capire soprattutto come finirà questa comproprietà. Faccio una parentesi: comproprietà istituto ormai solo italiano e che secondo alcune voci che mi arrivano è destinato a scomparire il prima possibile, proprio per uniformarci a quelle che sono le norme internazionali. Quindi credo che sarà uno degli ultimi anni in cui assisteremo alla bagarre delle comproprietà. Sto pensando anche a quanti giocatori ha la Juventus, che ha a metà con il Sassuolo, con la Sampdoria... quindi quando sparirà questo istituto dovranno risolvere tutte queste situazioni. Non so i tempi, ma mi dicono che nel giro di poco possa scomparire. Comunque la comproprietà di Cuadrado è molto pesante, perchè ci sono tre strade: quella più improbabile è che si vada alle buste; una è che lo riscatti tutto la Fiorentina; l'altra è che lo riscatti tutto l'Udinese. In tutto questo c'è uno spettatore interessato, che è la Juventus. Che è l'unica italiana veramente pronta a prenderlo, solo che i rapporti tra Juventus e Fiorentina non sono molto buoni, come abbiamo visto anche ieri (polemiche Elkann-Della Valle, ndr). Quindi la strategia della Juventus è quella di attaccare la metà dell'Udinese. Se vedremo nei prossimi giorni un'Udinese che riscatta tutto il cartellino di Cuadrado, è perchè c'è la Juventus dietro, su questo non c'è dubbio. Invece la Fiorentina sta valutando se riscattarlo tutto e poi decidere: certo, 15 milioni per una metà sono tanti, quindi anche la Fiorentina credo stia metabolizzando l'idea di incassare il più possibile a giugno, tra Arsenal, Bayern Monaco... perchè anche il Bayern Monaco e Guardiola sono molto interessati a Cuadrado. Nell'operazione Gomez, l'estate scorsa, fecero un tentatico per Cuadrado, ma non c'erano i margini. Oggi chi vuole Cuadrado deve sapere che deve spendere 30: deve dare 15 milioni ad una squadra e 15 all'altra. E' una valutazione che la Juventus sta pensando di mettere sul piatto, perchè è un esterno che può fare più ruoli. Cuadrado ha detto di star bene a Firenze, ha adeguato da poco il contratto - prendeva 500mila euro  e adesso prende 1,5 milioni per altri tre anni -, però se dovessi disegnare uno scenario non vedo grandi possibilità perchè lui possa rimanere un altro anno a Firenze. Poi tutto è possibile: magari nessuno si presenta con questa cifra e la Fiorentina decide di tenerlo un altro anno. Ma la mia sensazione è che quando si iniziano a muovere tutti questi grandi club dietro a un giocatore, è che poi alla fine si possa prevedere una possibile cessione. Ha una valutazione troppo alta per trattenerlo a Firenze. Pradè e Macia guardano avanti, come sono riusciti a sostituire Jovetic e Nastasic, migliorando anche la squadra,  non credo ci sarebbero problemi a trovare un sostituto a Cuadrado. La famiglia Della Valle magari vorrebbe anche trattenerlo, ma ci sono anche le esigenze del giocatore. Cuadrado non è vecchio, ma neanche giovanissimo, ha 26 anni: quindi questo credo sia il momento anche per lui di fare il contratto della vita; uno come lui può andare a guadagnare 3-4 milioni da un'altra parte".

Sezione: Calciomercato / Data: Gio 13 febbraio 2014 alle 09:00
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print