La sessione invernale del calciomercato chiuderà venerdì 31 alle ore 23. Da qui alla chiusura quindi ci sono ancora alcuni giorni a disposizione nei quali tutte le squadre, dalle grandi alle piccole, tentano in ogni modo di fare affari e di rinforzarsi. Ciò non è però così per l'Udinese. Il club bianconero, attraverso le parole dei Pozzo e del ds Giaretta, ha affermato di essere apposto e competitivo con questa rosa e che, nonostante il momento decisamente no della squadra, non si muoverà in entrata sul mercato ma solamente concluderà alcune operazioni in uscita per sfoltire un parco giocatori molto ampio. I tifosi sono su tutte le furie, sopratutto dato che le altre squadre della holding Pozzo, Granada e Watford, sono molto più attive dei bianconeri. Secondo tutti la squadra di Guidoin avrebbe necessità di almeno un innesto per reparto, ma ad oggi tutto tace. Questa però potrebbe anche essere una tattica premeditata dai massimi dirigenti friulani. Infatti mai l'Udinese ha fatto clamore sul mercato e ha sempre lavorato in incognito. Anche in questa sessione potrebbe essere così. Gli agenti e gli scout dell'Udinese infatti sono stati intravisti in questi giorni nelle sedi di mercato così che è ipotizzabile che qualche trattavia in piedi nonostante tutto ci possa essere. Lo stesso Giaretta ha poi in agenda moltissimi appuntamenti tra oggi e domani. Potrebbe quindi essere che qualcosina ad Udine si faccia e che qualche giocatore si muova anche in entrata. Nomi e profili sono però rigorosamente top secret. Una strategia per non far lievitare i prezzi?

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 29 gennaio 2014 alle 09:00
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print